Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica Lanciano

Giunta di fine anno col botto a Lanciano: approvati cinque progetti per 3 milioni di opere

L'amministrazione comunale di Lanciano dà il via libera a due nuovi nidi, efficientamento energetico della sala Mazzini, riqualificazione di via Monte Maiella e manutenzione del tetto del Palamasciangelo

Sono cinque i progetti approvati dalla giunta comunale di Lanciano a fine anno, che riguardano interventi per oltre 3 milioni di euro. L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Filippo Paolini ha approvato il progetto definitivo-esecutivo relativo all’intervento “Pnrr. Lavori di efficientamento energetico ed adeguamento alle norme antincendio sala teatro Mazzini” per l’importo complessivo di euro 375.000 euro. L’intervento è finanziato per 250.000 euro con fondi assegnati dal ministero della Cultura– Direzione generale spettacolo, nell’ambito del Pnrr per migliorare l’efficienza energetica di cinema, teatri e musei.

Altri due progetti riguardano la costruzione di due nuovi asili nido al posto di quelli esistenti: “Il Sorriso”, a Marcianese, per un importo di 1.400.000 euro, e “La Campanella”, struttura che si trova in viale Marconi ma è chiusa dal 2015 per inagibilità, per 1.280.000 euro. Alla spesa necessaria per la realizzazione delle due opere il Comune farà fronte con le risorse assegnate nell’ambito del Pnrr e ottenute dalla precedente giunta Pupillo.

Con delibera di giunta comunale l’amministrazione ha inoltre approvato il progetto per la riqualificazione urbana dell'area e dei locali di via Monte Maiella. “Un’area della nostra città che era stata lasciata all’abbandono dalla precedente amministrazione di centrosinistra”, dichiara il sindaco Filippo Paolini. Il progetto definitivo-esecutivo, per un importo di 200.000 euro, è da considerare come primo lotto di un intervento complessivo che sarà proposto, progettato e programmato nella annualità 2023.

Infine, è stato approvato lo stanziamento di 84.000 euro per la manutenzione della copertura del Palamasciangelo sulla quale, come sottolinea il sindaco Paolini, “la precedente amministrazione non ha mai provveduto ad un minimo di manutenzione tanto che ci pioveva dentro (anche quando era adibito ad hub vaccinale) ed il parquet era completamente rovinato. Finalmente l’amministrazione comunale ha riconsegnato agli sportivi il Palamasciangelo realizzando in tempi record un nuovo hub vaccinale che, se oggi non ancora viene impiegato, è solo perché la Asl non ancora si decide ad utilizzarlo come tale, nonostante l’accordo sia stato già sottoscritto nel mese di dicembre 2022. Non è, quindi, una spesa inutile, come afferma il segretario del Pd, ma un investimento utilissimo perché comunque resterà a disposizione dell'Ente Fiera di Lanciano, visto che il padiglione adibito lo abbiamo ereditato in uno stato di degrado e di abbandono del quale in passato si è disinteressato anche il segretario del Pd”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta di fine anno col botto a Lanciano: approvati cinque progetti per 3 milioni di opere
ChietiToday è in caricamento