rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica Lanciano / Corso Trento e Trieste

Lanciano: CasaPound contro la risistemazione di corso Trento e Trieste

Con uno striscione CasaPound Lanciano denuncia le modalità con cui sta avendo luogo la risistemazione urbanistica dell'arteria centrale della cittadina frentana

 ‘La Grande Bruttezza’. E’ questo il testo affisso nella serata di ieri da CasaPound Italia a Lanciano per denunciare le controverse modalità con cui sta avendo luogo la risistemazione urbanistica di corso Trento e Trieste, arteria centrale della cittadina frentana. 

“Abbiamo deciso di mettere in atto questa protesta – afferma Nico Barone, responsabile lancianese CPI - per dar voce ad un sentimento di malumore diffuso presso la cittadinanza.  La risistemazione del corso sta avvenendo con modalità che lasciano alquanto a desiderare tanto sul piano estetico, ad incominciare dalla scelta delle nuove panchine, completamente fuori contesto ed oggetto di critica da parte di molti, e del continuo ritardo nel rifacimento della pavimentazione”.

“Oltre a sollecitare una maggiore attenzione per quanto riguarda l’estetica, visto che ci troviamo davanti ad un vero pugno in un occhio – prosegue Barone  - chiediamo al sindaco che qualora l'opera di riqualificazione non potesse svolgersi con criterio ed in tempi celeri sia garantita piuttosto la riapertura al traffico di Corso Trento e Trieste nei giorni feriali, allo scopo di dare ossigeno agli esercizi commerciali del centro, che hanno fortemente patito le conseguenze della chiusura, confermando l’isola pedonale per i fine settimana”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano: CasaPound contro la risistemazione di corso Trento e Trieste

ChietiToday è in caricamento