Sabato, 13 Luglio 2024
Politica Torrevecchia Teatina

Italexit incontra gli elettori a Torrevecchia Teatina: "Obiettivo le elezioni regionali 2024"

La candidata alle politiche Salvatore e il coordinatore provinciale Di Ciano fiduciosi per il futuro: "Anche la Meloni nel 2013 esordì con l'1,95%"

Poco più di un anno alle elezioni regionali e per Italexit d'Abruzzo la rincorsa comincia già oggi. A Torrevecchia Teatina la candidata al collegio uninominale L'Aquila-Teramo Arianna Salvatore e il coordinatore provinciale del partito di Gianluigi Paragone, Andrea Di Ciano, hanno incontrato ieri gli elettori che lo scorso 25 settembre hanno permesso a Italexit di superare lo sbarramento del 3 per cento nel piccolo centro alle porte di Chieti.

«Il risultato nazionale - ha spiegato Di Ciano commentando il voto delle politiche di due settimane fa - può apparire deludente visto che non siamo riusciti a sfondare la soglia per eleggere nostri rappresentanti in Parlamento, ma ricordiamo che nel 2013 lo stesso neonato partito della Meloni esordì con un 1,95 per cento, esito simile al nostro. L'esiguo tempo a disposizione, dallo scioglimento delle Camere al voto, non ci ha permesso di diffondere il programa di Italexit in modo capillare, ma ora abbiamo davanti oltre un anno di lavoro per consolidare la nostra presenza nelle comunità abruzzesi. L'obiettivo è il 2024».

Salvatore, 3.200 voti totalizzati nel collegio L'Aquila-Teramo, ha rimarcato che «ora siamo chiamati a elaborare una proposta tagliata su misura dei problemi e delle prospettive di fronte agli abruzzesi; Italexit fornisce già risposte che però vanno calate nel nostro territorio, a partire dalla crisi profonda delle piccole e medie imprese con i suoi effetti drammatici sull'occupazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italexit incontra gli elettori a Torrevecchia Teatina: "Obiettivo le elezioni regionali 2024"
ChietiToday è in caricamento