Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica Ortona

Azione chiede un incontro pubblico a Marsilio sugli investimenti per il porto di Ortona

La segreteria regionale del partito di Calenda ha inviato una lettera al presidente della Regione. Il vice segretario Luciano: "Non bastano le generiche rassicurazioni avute da esponenti della giunta"

La segreteria regionale di Azione ha inviato una lettera al presidente della Regione, Marco Marsilio, facendo seguito alle dichiarazioni fatte nel corso della conferenza stampa di Ortona del 5 gennaio scorso sul paventato rischio di perdita di investimenti sul porto fino a 50 milioni di euro. Ne da notizia il vice segretario regionale Giovanni Luciano.

“Come annunciato, abbiamo chiesto ufficialmente al presidente Marsilio di convocare una riunione pubblica per fare luce sulla reale situazione degli investimenti sul porto di Ortona, che continuiamo a ritenere a rischio – sostiene Luciano - Infatti, al di là delle generiche 'rassicurazioni' ricevute a mezzo stampa da alcuni esponenti della sua giunta, visto anche quello che sta succedendo dietro le quinte sull’ultimo miglio ferroviario, pensiamo che questo incontro sia diventato urgentissimo. Le forti perplessità e le richieste di maggiori specificazioni tecniche, finalizzate al rilascio dei pareri da parte degli enti interessati, espresse con lettere di cui siamo in possesso, ci fanno pensare che problemi seri ci siano, ma speriamo siano risolvibili. Sia chiaro: noi di Azione siamo favorevoli a questo importante collegamento intermodale, a patto che ci sia la garanzia della continuità operativa del porto. Se ciò non fosse invitiamo fin da ora tutte le parti in causa a una profonda riflessione. Non vorremmo che la cura uccida il paziente. A noi serve un porto potenziato, ma vivo”.

“Poi ci sono le altre opere – continua Luciano - a iniziare da quelle sulla banchina di riva per dare più spazio di ormeggio alle navi rispetto ad oggi e, la madre di tutti i problemi, chiediamo chiarezza sulla situazione attuale della telenovela che ormai è diventato il dragaggio del porto di Ortona. Noi pensiamo che sia giusto fare un’opera di trasparenza sugli investimenti pubblici, che non sono di questa o quella parte politica, di questa o di quella maggioranza, ma di tutti i cittadini. Per questo proponiamo una modalità inedita con la richiesta di un incontro pubblico dove si dettaglino tecnicamente tutti gli aspetti inerenti questa occasione unica chiamata Pnrr”.

“Il nostro è un invito alla trasparenza che, confidiamo, il governatore voglia accettare. Attendiamo gli sviluppi tenendo acceso un faro, è proprio il caso di dirlo, sul porto di Ortona”, chiosa infine il vice segretario regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azione chiede un incontro pubblico a Marsilio sugli investimenti per il porto di Ortona
ChietiToday è in caricamento