Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

2010-2020| Dieci anni di amministrazione Di Primio: "Rifarei tutto, lascio una città che guarda al futuro"

Abbiamo intervistato il sindaco di Chieti che si avvia a concludere il suo decennio alla guida del capoluogo teatino

 

Dopo dieci anni al governo della città di Chieti, il prossimo settembre si chiuderà l’era del sindaco Umberto Di Primio. Il primo cittadino teatino, nato a Ripa Teatina il 1 dicembre 1968 è in carica dal 1 aprile 2010.  

Nel 2010, infatti, si candida a sindaco di Chieti per le elezioni amministrative con il PdL, vincendo al primo turno con il 61,36% dei voti, sconfiggendo il sindaco uscente Francesco Ricci. 

Nella successiva tornata elettorale, nel 2015,  dopo che inizialmente il centrodestra non voleva ricandidarlo riesce ad ottenere la ricandidatura a sindaco, venendo rieletto al ballottaggio con il 55,01% dei voti e ha la meglio sullo sfidante del centrosinistra Luigi Febo.

Abbiamo chiesto al sindaco Di Primio come, secondo lui, è cambiata la città in questi dieci anni e quali sono le scelte delle quali è più orgoglioso e cosa, invece, non rifarebbe. Infine, abbiamo chiesto di lanciare un messaggio a chi dal prossimo settembre prenderà il suo posto alla guida del capoluogo teatino. 

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento