menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La vertenza Dayco finisce in Parlamento con l'interrogazione di Paglia (Sinistra Italiana)

Il deputato chiede al ministro di intercedere ai vertici aziendali e avere delucidazioni sul piano industriale, coinvolgendo fin da subito i sindacati e la Regione

La vertenza Dayco finisce in Parlamento, con l'interrogazione del deputato di Sinistra Italiana Giovanni Paglia, che chiede al ministro di intercedere ai vertici aziendali e avere delucidazioni sul piano industriale, coinvolgendo fin da subito i sindacati e la Regione. 

"La dirigenza Dayco - commenta il segretario regionale di Sinistra Italiana Abruzzo - aveva detto che nel processo di riorganizzazione in corso non ci sarebbero stati esuberi, ma solo spostamenti da un sito industriale all’altro all’interno del gruppo. Anche noi, come i sindacati, vorremmo vederci chiaro.  Siamo alle solite, si ricorre alla riduzione del personale adducendolo come soluzione per recuperare competitività: come se l’unico modo per abbassare i costi di un’impresa sia tagliare il personale. Gli operai non sono una merce, da spremere finché servono e poi buttare via. Tutto questo senza mostrare uno straccio di piano industriale. E chiaro che così si crea il panico e il futuro diventa nero". 

Sinistra Italiana esprime solidarietà con i 600 lavoratori di Dayco e con i sindacati che hanno indetto una mobilitazione di 4 giorni, da oggi a sabato (8 luglio).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento