Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Vartenza Selex, Melilla presenta interrogazione al Ministero

Sal primo luglio la Selex ha annunciato la messa in cassa integrazione straordinaria a zero ore di 1.822 lavoratori. A Chieti Scalo 19 lavoratori su 118 sono a rischio eubero

L'onorevole Gianni Melilla ha presentato un'interrogazione ai Ministri del Lavoro e dello Sviluppo Economico sulla vertenza della Selex Es.

Il Gruppo Selex ES ha presentato un piano di riorganizzazione industriale che prevede un'eccedenza di 1.938 lavoratori, di cui 840 diretti e 1.098 indiretti.

Dal 1 luglio 2013 al 30 giugno 2015 la Selex ha annunciato la messa in cassa integrazione straordinaria a zero ore di 1.822 lavoratori, sempre nello stesso periodo i restanti 10 mila lavoratori faranno fermate periodiche di cassa integrazione di 4 ore settimanali. Ieri lo sciopero di quattro ore nelle varie sedi italiane con assemblea.

A Chieti Scalo 19 lavoratori su 118 sono a rischio eubero.

"Naturalmente - scrive Melilla nell'interrogazione - i sindacati unitariamente hanno respinto queste scelte e chiesto di condividere le scelte di riorganizzazione industriale del Gruppo attraverso un piano che utilizzi gli ammortizzatori sociali in una chiave di solidarietà sociale e di risanamento e di rilancio delle attività produttive;  Chieti scalo il sito Selex rappresenta una delle poche fabbriche sopravvissute dalla crisi industriale che ha investito in questi anni l'intera Val Pescara".

Nell'interrogazione si chiede quali iniziative i Ministeri intendano assumere per la ricerca di un accordo tra le parti che tuteli l'occupazione e operi per il risanamento di un gruppo industriale strategico per l'Italia come la Selex ES.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vartenza Selex, Melilla presenta interrogazione al Ministero

ChietiToday è in caricamento