Lunedì, 25 Ottobre 2021
Politica

Fagnilli (Idv): "La Fondo Valle Sangro come la Salerno-Reggio Calabria"

Il consigliere provinciale Idv ha presentato al Consiglio Provinciale di Chieti un'interrogazione e un ordine del giorno sulla strada franata lo scorso 26 marzo. Sembrerebbe che la stessa sia stata dovuta ad una grande quantità di acqua che sfocia nei luoghi di esecuzione dei lavori per la costruzione della Fondo Valle Sangro

La frana dello scorso 26 marzo sulla Fondo Valle Sangro potrebbe essere stata dovuta ad una grande quantità di acqua che sfocia nei luoghi di esecuzione dei lavori. Lo afferma Palmerino Fagnilli, consigliere provinciale Idv, che ha presentato al Consiglio Provinciale di Chieti un'interrogazione e un ordine del giorno in merito.

"Se le notizie circa l’approvazione di un progetto da parte dell’Anas per superare la frana corrispondo al vero - dice Fagnilli nell'interrogazione - si chiede di sapere quale soluzione progettuale è stata approvata e adottata, quali i costi, le fonti di finanziamento e gli estremi dello stesso. Quali i tempi stimati per la realizzazione. Quale è stata la causa del movimento franoso, le eventuali responsabilità e responsabili e quindi chi pagherà il danno".

Se, appunto, la frana sulla cosiddetta variante Quadri sia stata dovuta ad una grande quantità di acqua che sfocia nei luoghi di esecuzione dei lavori (foto) e premesso che da sempre si sostiene che “manca l’acqua”, Fagnilli nel suo ordine del giorno invita la SASI, ente gestore del sistema idrico integrato, ad esaminare e verificare l’acqua. "Qualora risultasse potabile - spiega - si dovrebbe procedere al recupero per l’utilizzo della stessa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fagnilli (Idv): "La Fondo Valle Sangro come la Salerno-Reggio Calabria"

ChietiToday è in caricamento