Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

La classifica dei deputati: in Abruzzo vince Di Stanislao

Nel Rapporto sull'Indice di Produttività dei parlamentari il politico dell'Idv compare al 23esimo posto, ma la sua posizione è falsata dal fatto che lo stesso è entrato in carica dopo l'inizio della legislatura. Livia Turco è al 51°, mentre il teatino Tenaglia è a metà classifica

Seicentoventi parlamentari messi a confronto dall’associazione Openpolis, che ha valutato gli stessi in base all'Indice di Produttività Parlamentare, confrontando quindi l’efficacia degli atti presentati da ognuno. Ne viene fuori un Rapporto dettagliato che prescinde dal lavoro politico e istituzionale, per concentrarsi sugli atti, sui voti e sulla partecipazione ai lavori.

La circoscrizione Abruzzo, con i suoi 14 deputati, raggiunge una media di 171,8 punti in termini di produttività  e un tasso di assenza degli onorevoli in aula pari al 15,15%. Qui l’indice di produttività più elevato è stato dato all’onorevole Augusto Di Stanislao dell’Idv. Lo psicologo di Mosciano Sant’Angelo, entrato in carica dopo l'inizio della legislatura,  a febbraio 2009,  raggiunge 458,2, punti, ma è lontano dall’altro esponente Idv, l’onorevole Borghesi, circoscrizione Veneto, che con un indice di 1035 occupa la vetta. Contrario alla Manovra Salva Italia, favorevole alla fiducia verso il Governo Monti, l’abruzzese Augusto Di Stanislao ha salvato la maggioranza di Governo in 159 votazioni; il suo tasso di assenza è dell’8,5%.  Firma atti spesso con Lanfranco Tenaglia, ex magistrato nato a Chieti e parlamentare da 5 anni, gruppo Pd. Tenaglia, con un indice di produttività pari a 130, occupa la metà della classifica nazionale, al 306esimo posto. Favorevole alla Manovra Salva Italia, contrario al Decreto Milleproroghe e al contenimento delle spese di enti locali e regioni, ha votato 87 volte in maniera differente dal proprio gruppo parlamentare. Il suo tasso di assenza è del 18,74%.

Prima di Tenaglia, tra chi lavora per l’Abruzzo, c’è  l’onorevole Livia Turco (Pd) al 51esimo posto,  con un indice di produttività calcolato di 333,7 e un tasso di assenza del 38,14%il più elevato tra gli abruzzesi; Paola Pelino (Pdl) invece è al 76esimo, l’onorevole  di Sulmona è quella che fa meno assenze degli altri, con un tasso del 3,14% (299 su 9515). Sempre nella prima metà della classifica stilata da Openpolis troviamo Carla Castellani (Pdl), Marcello De Angelis (Pdl), Giovanni Lolli (Pd), Maurizio Scelli (Pdl). Seguono, dopo Tengalia, gli onorevoli abruzzesi D’Incecco, Toto, Ginoble e Adornato. Gli onorevoli  Aracu e Dell’Elce occupano le posizioni più basse, rispettivamente  la 549esima e la 551esima, con un indice di produttività poco più basso di 70. Mentre la classifica generale è chiusa dagli onorevoli Ghedini, con un indice di produttività del 14,4% e un tasso di assenza del 77 %, e Marcazzan, quest’ultimo però è subentrato a settembre 2010.

Tra chi fa meno assenze, dopo la Pelino, troviamo gli onorevoli Scelli, (5,42%) e Castellani (6,24%). La classifica di chi è più presente in Parlamento è dominata da Remigio Ceroni (13 su 9515), Giorgio Lainati, Roberto Cassinelli e Rosy Bindi, tutti e quattro sono stati assenti meno dello 0,27%.


Dall'elenco di Openpolis sono stati eliminati il Presidente della Camera, i deputati che hanno incarichi di Governo e coloro che hanno assunto l'incarico di parlamentare da meno di 12 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La classifica dei deputati: in Abruzzo vince Di Stanislao

ChietiToday è in caricamento