menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indennità delle guardie mediche: presentata la legge bipartisan per porre fine alla querelle

A firmarla Febbo, Sospiri e Paolucci. Dovrebbe essere discussa in Cnosiglio regionale il prossimo 12 giugno

“Come convenuto ieri durante i lavori della Commissione di Vigilanza, questa mattina stessa abbiamo presentato il progetto di legge finalizzato a porre fine contenzioso nato dall’ intervento della Corte dei Conti sulle indennità percepite dai medici di guardia durante gli anni scorsi”. E’ quanto comunicano in una nota congiunta i consiglieri regionali di Forza Italia, Mauro Febbo, Lorenzo Sospiri e l’Assessore regionale Silvio Paolucci.

“Lo spirito della legge con cui riusciremo a porre fine all’ annosa querelle è quello di confermare l’indennità integrativa ai medici di guardia, riconosciuta per l’ attività svolta in quanto correlata allo svolgimento della attività di Continuità Assistenziale a garanzia del miglioramento dei servizi ai cittadini e dell’integrazione tra professionisti operanti nel settore delle prestazioni assistenziali della Medicina Convenzionata. L’indennità in oggetto – proseguono Mauro Febbo, Lorenzo Sospiri e Silvio Paolucci - si intende finalizzata alla remunerazione delle particolari e specifiche condizioni di disagio e difficoltà in cui vengono rese le prestazioni sanitarie al fine di garantire i livelli essenziali di assistenza e del contributo offerto, anche in termini di disponibilità, allo svolgimento di tutte le attività, essendo prioritariamente orientate a promuovere la piena integrazione tra i diversi professionisti della Medicina Generale ed a garantire migliori standard qualitativi delle prestazioni sanitarie”.

 “Abbiamo coinvolto il Presidente del Consiglio Regionale, Giuseppe Di Pangrazio affinché si velocizzi l’iter per l’approvazione di questa legge dichiarata urgente e ci auspichiamo che – concludono Mauro Febbo, Lorenzo Sospiri e Silvio Paolucci - si possa arrivare alla sua approvazione già nella prossima seduta del Consiglio Regionale, prevista per martedì 12 giugno”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento