Impianti calcistici a Chieti, Di Paolo (Giustizia sociale): "Strutture obsolete, il Comune deve intervenire"

Il candidato consigliere chiede la realizzazione di un programma di finanziamento per gli interventi di riqualificazione degli impianti calcistici attraverso l'istituto del credito sportivo

"Riqualificare gli impianti calcistici cittadini". È questa la richiesta del teatino Michele Di Paolo (Giustizia sociale) che chiede al Comune di affrontare al più presto la questione. 

"I nostri impianti sono ormai obsoleti e stanno diventando un carrozzone per le casse comunali - dice Di Paolo - il comune ogni anno fa estrema fatica a garantirne il perfetto funzionamento causato sia dagli oneri di gestione, ormai diventati elevatissimi, ma soprattutto diventa difficoltoso permettere alle varie società sportive, sempre più in difficoltà finanziaria, di accollarsi questi spesa garantendo inoltre lo svolgimento regolare dell'attività agonistica".

A riguardo Di Paolo ricorda che "l'Istituto per il Credito Sportivo ha da circa un anno stipulato una convenzione triennale con la Federazione calcio che permetterà la realizzazione di un programma di finanziamento specifico per gli interventi di riqualificazione degli impianti calcistici italiani. Sicuramente il percorso sarà lungo e oneroso ma ormai diventato obbligatorio visto l'invecchiamento delle varie strutture. Naturalmente noi di Giustizia Sociale siamo completamente a disposizione degli organi competenti per dare il nostro supporto personale e professionale lavorando solo ed esclusivamente per il bene comune e per ridare una ventata di freschezza a questa città come solo lo sport può fare". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento