menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immigrati clandestini in Abruzzo: Di Stefano presenta un'interrogazione

L'onorevole Fabrizio Di Stefano questa mattina ha presentato un'interrogazione al Ministro dell'Interno per fare urgente chiarezza sull'arrivo in Abruzzo di circa 160 clandestini, 40 dei quali ospitati a Chiet

L'onorevole Fabrizio Di Stefano questa mattina ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, per fare urgente chiarezza sull’arrivo in Abruzzo di circa 160 clandestini, 40 dei quali ospitati a Chieti. Di Stefano chiede di sapere se sono state rispettate le procedure e se le operazioni di accoglienza garantiranno sia i clandestini e soprattutto i cittadini dei territori interessati.

“Ci siamo ritrovati da un giorno all’altro degli immigrati clandestini senza esserne preventivamente informati- lamenta Di Stefano - il Governo e il Ministro, a quanto sembra, non hanno coordinato nulla con le istituzioni locali, cosa che ritengo per niente condivisibile, anzi, deprecabileDiverse sono le questioni sulle quali ora è necessario fare urgente chiarezza:  fino a quando è prevista la loro permanenza; se sono state adottate tutte le misure di sicurezza adeguate; se la stessa struttura nella quale vengono ospitati a Chieti sia appropriata e se verranno implementate le forze dell’ordine, vista la mole di lavoro alla quale sono chiamati a rispondere”.

Un'altra questione posta nell'interrogazione, riguarda se dall'alto si è intenzionati a ripetere la cosa e se si pensano di realizzare centri di accoglienza "che noi non auspichiamo - chiude -  se non dopo una attenta riflessione e valutazione - sui nostri territori. Non è pensabile agire, senza prendere in considerazione i territori e i cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Abruzzo in zona arancione: cosa cambia da oggi

Attualità

Variante inglese del Covid, boom di casi a Guardiagrele

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento