Politica

Iacobitti (Pd): "I gruppi di maggioranza siano più chiari" e apre all'Udc

Per il segretario cittadino del Pd la città sta già vivendo uno dei momenti più critici degli ultimi vent'anni e i lavori del Consiglio Comunale, paralizzati da una maggioranza non in grado di mantenere il numero legale necessario, non aiutano

Il segretario cittadino del Pd Enrco Iacobitti interviene sulle vicende della maggioranza teatina che tengono banco in questi giorni, invitando la coalizione a prendere una posizione precisa.

"Due anni fa - ricorda - proprio Giustizia Sociale e l'Udc determinarono la vittoria del centrodestra consentendo a Di Primio di diventare Sindaco  Se queste forze politiche avvertono come deludente e pericolosa per la città di Chieti l'esperienza di governo dell'attuale maggioranza, stacchino la spina. Anche perchè la città vive una delle fasi più difficili degli ultimi 20 anni dopo due anni di centro-destra: la grave crisi occupazionale per le vertenze Villa Pini, la Burgo, la Sixty, il dissesto finanziario del Comune".

Uno scenario fallimentare di fronte al quale Iacobitti invita le forze della coalizione che mantiene in vita la Giunta Di Primio a valutare l’opportunità di un percorso politico nuovo "che porti a costituire una coalizione fortemente intrisa di civismo che sappia stare insieme per un progetto amministrativo reale e non solo per opportunismo politico". 

Per Iacobitti è necessario un rinnovato impegno politico per gestire con progettualità i temi del lavoro, della sanità, della gestione dei rifiuti, dell’istruzione e della cultura e, in virtù di un quadro politco locale mutato nel quale il Pd diviene forza centrale di alleanze ampie insieme anche all'Udc, come accaduto a Ortona, si dice pronto a raccogliere la sfida.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iacobitti (Pd): "I gruppi di maggioranza siano più chiari" e apre all'Udc

ChietiToday è in caricamento