Politica

Iacobitti (Pd): "Un odg per eliminare le indennità di Chieti Solidale"

Il segretario cittadino del Pd ha presentato un ordine del giorno per richiedere l'applicazione della legge del 2010 la quale prevede che la partecipazione agli organi collegiali degli enti che ricevono contributi pubblici è onorifica. Così facendo si risparmierebbero circa 75 mila euro annui

La legge 122 del 30 luglio 2010 ha stabilito che “la partecipazione agli organi collegiali, anche di amministrazione, degli enti che ricevono contributi pubblici è onorifica e può dar luogo esclusivamente al rimborso delle spese sostenute dove previsto dalla normativa vigente". Inoltre i gettoni di presenza, se previsti, non possono superare 30 euro a seduta giornaliera. Le violazioni determinano un danno erariale e per questo gli atti adottati dagli organi degli enti e degli organismi pubblici interessati sono nulli.

Da mesi l’opposizione in consiglio comunale ha chiesto allla giunta di applicare la legge ed elimnare l’indennità del consiglio di amministrazione dell’Azienda speciale multiservizi Chieti Solidale. Il 23 giugno scorso persino l’ufficio legale del Comune si è espresso dando ragione ai gruppi di opposizione. Di recente il cda della Chieti Solidale ha sospeso le indennità, ma secondo il capogruppo del Pd, Enrico Iacobitti, questo non sarebbe sufficiente perché “sarebbe stato opportuno deliberare direttamente l’eliminazione delle stesse indennità”.

Per questo lo scorso 24 gennaio Iacobitti ha depositato alla presidenza del consiglio comunale un ordine del giorno per chiedere l’eliminazione delle indennità del consiglio di amministrazione dell’azienda speciale multiservizi Chieti solidale.

“Il problema è irrisolto – dice – e si continua ad aggirare la legge”. Nell’ordine del giorno, oltre alla richiesta di eliminare le indennità di funzione, si chiede anche di recuperare tutte le somme corrisposte dal 2010 a titolo di indennità di funzione ai componenti del cda di Chieti Solidale.

Secondo Iacobitti “il taglio delle indennità del C.d.A. dell’Azienda Multiservizi Chieti Solidale comporterebbe un risparmio di circa 75 mila euro annui e in un periodo di crisi economica e di tagli agli Enti locali questo non potrebbe che essere un importante segnale di cambiamento”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iacobitti (Pd): "Un odg per eliminare le indennità di Chieti Solidale"

ChietiToday è in caricamento