Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Guardiagrele, l'opposizione attacca sul bilancio comunale: "Conti in rosso, giunta inadeguata"

Il gruppo 'Guardiagrele il bene in comune' critica l'amministrazione Di Prinzio che ha annunciato un disavanzo di 3 milioni di euro

"Tanto tuonò che piovve". Con questa frase il gruppo di minoranza 'Guardiagrele, il bene in comune', commenta la delibera con la quale l'amministrazione comunale ha annunciato un disavanzo di 3 milioni di euro. Il gruppo di centrosinistra sottolinea che la decisione denota una sostanziale resa dell'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Donatello Di Prinzio, di fronte alle difficoltà di un bilancio che era in via di risanamento.

"Siamo preoccupati - dice la capogruppo Marilena Primavera - abbiamo sperimentato sulla nostra pelle che è possibile assicurare una gestione ordinaria e, anziché portare libri in tribunale, abbiamo lavorato evitando dissesti e finanziamenti. Si parladi di residui cancellati perché non supportati da atti quando invece, sopratutto negli ultimi anni, ci sono stati accertamenti formali di ogni entrata. Inoltre, con riguardo alla addizionale Irpef, ci troviamo di fronte alla cancellazione di residui per anni interi, come se per quegli esercizi non vi fosse stata alcuna riscossione. A questo proposito - aggiunge Primavera va sottolineato non solo che la previsione è stata allineata, rispetto a quanto avevamo ereditato dalla precedente gestione, che aveva lo stesso assessore alle finanze di oggi, ma anche che è continuata la prassi di imputare le entrate alle annualità meno recenti".

L' ex sindaco Simone Dal Pozzo ricorda che il suo gruppo preferì scartare la strada più semplice, lavorando ogni anno faticosamente. "Avevamo un ultimo tratto di strada da percorrere -  sottolinea Dal Pozzo - e oggi, di fronte a questa situazione, non possiamo fare a meno di sottolineare l' incongruenza di certe decisioni".

La consigliera Ambra Dell'Arciprete evidenzia, da parte dell'amministrazione comunale, risposte inadeguate di fronte a situazioni poco chiare: "È la premessa per azioni e decisioni che peseranno sui cittadini, per via di tariffe che certamente non potranno diminuire".

Il gruppo 'Guardiagrele, il bene in comune' fa sapere che porterà le sue osservazioni nel consiglio comunale che sarà chiamato ad approvare il rendiconto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardiagrele, l'opposizione attacca sul bilancio comunale: "Conti in rosso, giunta inadeguata"

ChietiToday è in caricamento