menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gioco d'azzardo, M5S: "Fra Chieti e Pescara bruciato oltre 1 miliardo, riduciamo sale slot"

A Chieti una spesa pari a 4066 euro a famiglia, 389 euro al mesE

In Abruzzo, dati dei Monopoli alla mano, nel 2016 sono stati bruciati oltre 2,5 miliardi in gioco d’azzardo, di cui 660 milioni in provincia di Chieti e 654 milioni in provincia di Pescara. Una spesa pro capite per ogni abitante pari a 1944 euro a persona e ben 4.548 euro a famiglia, 379 euro al mese.

Alla lcue di questi dati il M5S chiede che i Comuni si organizzino per produrre atti di indirizzo a contrasto del gioco d'azzardo, in modo tale da limitare le sale slot presenti sul territorio.

"Parliamo di miliardi di euro inghiottiti da un settore improduttivo per la collettività - si legge in una nota del M5S - miliardi che potrebbero essere spesi nell’economia reale, uno spreco che provoca un danno concreto per il commercio e l’indotto di piccole imprese virtuose.

Se si considera che per l’Istat la spesa mensile pro capite delle famiglie abruzzesi nel 2016 era pari a 2.158 euro mensili, dei quali il 18% in alimentari e bevande (388 euro), risulta che viene bruciato in azzardo una cifra analoga a quella per mangiare e bere. Ogni euro bruciato nel tentare la sorte in Slot, Vlt, Online, Gratta e Vinci è denaro sottratto all’economia sana e produttiva. Non si generano e non si salvaguardano posti di lavoro, anzi se ne perdono, come ha ben spiegato l’economista Maurizio Fiasco della Consulta anti-Usura della CEI.

Non ingannino le cosiddette “vincite”, come evidenziano ricerche da noi pubblicate in altri Comuni: chi “vince” rigetta subito nel gioco le somme illudendosi di poter sbancare".

A CHIETI 660 MILIONI DI EURO - 4.066 EURO SPESA PER FAMIGLIA A EURO, 1697 PRO CAPITE

In provincia di Chieti, nel 2016, secondo i dati dei Monopoli si è azzardato per 660.698.161 euro. La spesa pro capite per famiglia è stata di 4066 euro ( 338 euro mensili), 1697 euro quella pro capite. In Slot sono stati azzardati 157 milioni di euro, in VLT 165 milioni, e ben 120 milioni in online. Oramai scomparso il Totocalcio, fermo a 110.650 euro.

"In questo allarmante quadro - avverte il M5s -c’è inoltre il flusso di denaro che viene ripulito dalle mafie, anche nelle VLT-Slot-Online formalmente legali, che poi si scoprono sempre più spesso legate a società vicine a ‘ndrangheta, camorra e mafie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento