rotate-mobile
Politica Colle dell'Ara

"Ombre sulla gestione del Pala Colle dell'Ara": la minoranza annuncia un esposto

"Siamo straniti per la ricostruzione del tutto fuorviante dei lavori della commissione ‘Controllo e garanzia’ congiunta a quella ‘Sport’ fatta ada sindaco e assessore" dichiarano Riccardo e gli altri capigruppo

Ancora ombre e dubbi da parte dei consiglieri di minoranza sulla gestione del palazzetto dello sport di Colle dell’Ara, tornato a disposizione delle attività sportive dopo essere diventato hub vaccinale. Gli stessi hanno annunciato in proposito un esposto all’autorità giudiziaria.

Ieri il sindaco Diego Ferrara e l'assessore allo Sport Manuel Pantalone hanno partecipato alla commissione congiunta Sport e Controllo e garanzia per ribadire la natura della sinergia nata fra Comune e l’Asi (Associazioni Sportive e Sociali Italiane), che porterà importanti eventi sportivi a Chieti, e chiarire la situazione del Pala Colle dell’Ara, ma la ricostruzione degli amministratori non convince la minoranza.

I consiglieri comunali Giampiero Riccardo (Chieti Viva), Bruno Di Iorio (Lista Di Iorio Sindaco), Stefano Maurizio Costa (Forza Chieti), Serena Pompilio (Azione Politica) e Mario De Lio (Udc) accusano l’amministrazione di aver prodotto “l’ennesimo comunicato per tentare di nascondere come il Palazzetto di Colle dell’Ara sia stato inspiegabilmente abbandonato a se stesso dalla scorsa estate, transennato e chiuso allo sport e come hub vaccinale" aggiungendo che “Ferrara e Pantalone dovrebbero dimostrare maggiore rispetto per i lavori consiliari e soprattutto sapere che utilizzare in maniera distorta e propagandistica la Commissione di garanzia è una grave mancanza per i diritti dei consiglieri comunali, dell’intero consiglio comunale ed in generale per le istituzioni rappresentative e, in aggiunta, alla correttezza nei rapporti tra giunta e opposizione."

La seduta, concordata con la maggioranza il tramite del presidente della commissione Sport Luca Amicone, riferiscono ancora, "si è resa necessaria a seguito della risposta totalmente omissiva resa dall’assessore allo Sport alle domande formulate in modo puntuale dal consigliere Giampiero Riccardo all’interno di un’interrogazione ispettiva sulla sinergia nata fra Comune e l’Asi”. 

Durante la discussione è emerso come con la determinazione n.35 del 31 gennaio scorso sia stata definita la prosecuzione della gestione del Pala Colle dell’Ara alla stessa Asi. 

“Alla seduta, a differenza di quanto dichiarato, il sindaco è arrivato solo al termine, senza mai prendere la parola, mentre l’assessore non è stato in grado di chiarire gli interrogativi dei consiglieri di minoranza circa le modalità dell’affidamento del Palazzetto, tanto da rendere necessario la richiesta di un parere dell’ufficio legale. Di fronte alla mistificazione - conclude la minoranza teatina - è sempre necessario provare a ristabilire la verità. La più oggettiva possibile”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ombre sulla gestione del Pala Colle dell'Ara": la minoranza annuncia un esposto

ChietiToday è in caricamento