A Lanciano Fratelli d'Italia chiede un consiglio straordinario sulla ripartenza dopo l'emergenza Coronavirus

Il gruppo di minoranza formulerà le sue proposte per aiutare famiglie e partita Iva e per la ripresa della scuola, a settembre, in sicurezza

Il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia del Comune di Lanciano ha chiesto di convocare un consiglio straordinario per discutere delle azioni da mettere in campo per risollevare la città dalla crisi economica causata dalla pandemia da Coronavirus. 

La proposta dei consiglieri Paolo Bomba, Gabriele Di Bucchianico e Roberto Gargarella è stata condivisa anche dalla maggioranza. 

"Punteremo su tre grandi temi - spiegano in una nota - la famiglia, le partite Iva, due settori fortemente colpiti dall’emergenza, e le scuole. La riapertura delle scuole è prevista per settembre e dobbiamo sfruttare questi mesi per far sì che si studino tutti i sistemi per consentire ai nostri ragazzi di tornare tra i banchi in sicurezza. Ripartire è oggi la parola d’ordine, ma abbiamo la consapevolezza che nulla sarà più come prima, in quanto il distanziamento sociale e le misure di prevenzione del contagio penalizzeranno tante attività economiche che vedranno ridurre notevolmente i loro fatturati. Dobbiamo quindi impegnarci tutti per aiutare la città a fronteggiare l’emergenza economica conseguente a quella sanitaria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Lancia sassi alla ex e al nuovo fidanzato e sfonda la porta di casa: 30enne denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento