Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Francavilla, il Sindaco risponde a Del Ciotto: "dirigenti potevano essere scelti solo tramite bando"

Il Sindaco di Francavilla Luciani ha spiegato il criterio con il quale sono state scelte alcune professionalità per il comune

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Dichiarazioni del Sindaco di Francavilla al Mare, Antonio Luciani

Mi meraviglio del fatto che appunti così infondati vengano da un Presidente di un’associazione di categoria che ha maturato esperienza da consigliere comunale e che dovrebbe conoscere le procedure della pubblica amministrazione.

I dirigenti, due professionisti di valore, non potevano essere scelti a prescindere con il criterio localistico che ci spiega Del Ciotto. Io sono un avvocato, so quanti professionisti di valore ci sono a Francavilla al Mare e,  ove la legge ce lo permette,  ci stiamo già avvalendo della professionalità di molti di loro per le società partecipate e per le migliaia di criticità che dobbiamo risolvere in Comune. La critica, assolutamente legittima, deve però essere supportata da contenuto e non da demagogia. I dirigenti potevano essere scelti solo tramite un bando di evidenza pubblica al quale hanno risposto solo dirigenti di ruolo, ossia vincitori di concorso. I due dirigenti, inoltre, hanno sostituito tre dirigenti, abbiamo riunito Urbanistica e Lavori Pubblici, con un notevole risparmio per l’Ente. I sacrifici che tutti insieme stiamo facendo e che ci hanno portato a un notevole risparmio economico per le casse comunali in settori strategici (trasporto scolastico, cartellone estivo, servizi sociali, rifiuti, società partecipate ed altro), saranno utili per il bene di Francavilla.

Di prassi evito di rispondere alla polemica per la polemica, ma in questo caso ho ritenuto fosse giusto spiegare ai francavillesi che io mi attengo alla procedure. Tutto viene fatto alla luce del sole e nella legalità. Non posso consentire una disinformazione tendente a confondere i cittadini.

Sull’Ufficio di Informazione Turistica, inoltre, ringrazio di cuore la Confcommercio per avere svolto sin qui questo servizio per conto del Comune ma l’indirizzo dell’Amministrazione da me guidata è che sia il Comune stesso a tornare ad occuparsene direttamente. Lo farà avvalendosi di francavillesi, proprio come suggerisce l’amico Del Ciotto.Stiamo perfezionando la convenzione con l’Aptr e a dicembre riapriremo il punto informativo.

I disagi delle zone decentrate che mi segnalano, infine, saranno risolti con la partenza degli ultimi due lotti di raccolta differenziata. Il fenomeno del pattume scaricato dai non residenti, soprattutto nelle zone di frontiera, è difficile da controllare specialmente con la Polizia Municipale sotto organico. Torneremo a predisporre controlli anche nel fine settimana. Una cosa è certa: le segnalazioni vengono eseguite quasi in tempo reale nonostante non ci siano nemmeno i fondi ma solo i debiti. Il nostro impegno quotidiano per rendere Francavilla maggiormente accogliente è ben noto ai cittadini che ogni giorno ci ringraziano per aver messo riparo ad emergenze decennali, eredità delle passate Amministrazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francavilla, il Sindaco risponde a Del Ciotto: "dirigenti potevano essere scelti solo tramite bando"

ChietiToday è in caricamento