menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fossacesia, il consiglio comunale approva il decalogo del buon amministratore

Trasparenza, attenzione alle fasce deboli, impegno per il raggiungimento del benessere della collettività, onestà, nel documento proposto dal sindaco Di Giuseppantonio

Il Consiglio Comunale di Fossacesia approva all’unanimità il decalogo del buon amministratore e con il prefetto affronta il tema della sicurezza. Ospiti dell’assise il prefetto Antonio Corona, il comandante provinciale dei Carabinieri Luciano Calabrò, il comandante della Compagnia dei Carabinieri di OrtonaRoberto Ragucci. Sono intervenuti inoltre l’europarlamentare Daniela Aiuto e i sindaci di Mozzagrogna, Tommaso Schips e Santa Maria Imbaro, Maria Giulia Di Nunzio.

In platea gli studenti delle scuole medie di Fossacesia, Mozzagrogna /Santa Maria Imbaro, che, per l’occasione hanno potuto rivolgere una serie di domande al prefetto. “Abbiamo voluto convocare il Consiglio Comunale in seduta aperta – dichiara il sindaco Enrico Di Giuseppantonio – per trattare il tema della sicurezza e della legalità di fronte a tutti. Oggi il cittadino ha necessità di sentire vicine le Istituzioni, poiché questo è uno dei più importanti aspetti per fornire maggiore sicurezza e protezione”.

Gli intervenuti hanno assicurato il massimo impegno per garantire maggiore sicurezza su tutto il territorio, spronando in particolare i giovani affinchè ciascuno di loro dedichi il proprio impegno anche al rispetto delle istituzioni, della legalità e della giustizia.

Il Consiglio Comunale ha infineapprovato all’unanimità il documento proposto dal sindaco Di Giuseppantonio, “il decalogo del buon amministratore", con il quale si sottolineano i doveri morali che ciascun amministratore deve avere nei confronti della propria collettività: trasparenza, attenzione alle fasce deboli, impegno per il raggiungimento del benessere della collettività, onestà, spirito di collaborazione con le altre istituzioni, taglio agli sperperi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento