rotate-mobile
Politica

"Madonna di colore e Gesù femmina": Forza Nuova denuncia blasfemia nel presepe vivente

"Quando anche in una realtà come quella teatina si arriva a tanto, vuol dire che il limite è stato superato". Queste le dure parole di Arianna Spinelli, responsabile di Forza Nuova Chieti

"Quando anche in una realtà come quella teatina si arriva a tanto, vuol dire che il limite è stato superato come ne è un esempio il prossimo presepe vivente organizzato a Chieti, dove la natività sarà rappresentata da una Madonna di colore e un Gesù Bambino femmina": queste le dure parole di Arianna Spinelli, responsabile di Forza Nuova Chieti.

"Escludiamo subito implicazioni razziali o sessiste,ma non si comprende apparentemente il fine di questa scelta, sia del Comune sia per il silenzio del vescovo teatino Forte. Per noi lo scopo di tutto questo è palese, sia per la qualità della politica locale,sia per la complicità clericale: le elezioni sono sempre più vicine e certi mezzucci fanno guadagnare sempre qualche voto".

"Sappiamo bene che ogni popolo rappresenta la Natività in base al connubio tra fede e antiche tradizioni", continua Spinelli, "e che Gesù cambia connotazioni a seconda di dove viene rappresentato, ma ci domandiamo in quale Paese islamico troverebbe posto una scelta di tal genere? Un Maometto bianco e pure femmina?".

"Complimenti al sindaco di Chieti per aver avallato questa trovata propagandistica e blasfema e un grazie al Vescovo per il suo grave silenzio su questo gravissimo episodio. Coerenza ed onestà intellettuale possono aspettare, fanno parte del passato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Madonna di colore e Gesù femmina": Forza Nuova denuncia blasfemia nel presepe vivente

ChietiToday è in caricamento