Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Fondi bloccati lavoratori La Panoramica, Febbo (Forza Italia): "Ora non ci sono più scuse"

Il consigliere regionale ha presentato un emendamento per "l'interpretazione autentica" del contributo che assegnava 400mila euro al Comune di Chieti

"Ora non ci sono più alibi". Il consigliere regionale di Forza Italia, Mauro Febbo fa sapere di aver presentato un emendamento per "l'interpretazione autentica" dell'articolo 12 della legge regionale 33/2021 che assegnava un contributo straordinario di 400mila euro al comune di Chieti per i "maggiori costi di produzione dei servizi di trasporto pubblico comunale”.

Febbo spiega che "l' interpretazione autentica si è resa necessaria perché l'azienda concessionaria del Tpl di Chieti, 'La Panoramica', ha inteso e voleva destinare le risorse a 'chiudere' diverse vertenze tra azienda e lavoratori. Cioè le somme, secondo il legale rappresentante della stessa società, Chiacchiaretta Sandro, dovevano servire come 'bonus omnicomprensivo' sia per la recessione unilaterale (da parte de La Panoramica) del contributo ai dipendenti per la cosiddetta contrattazione di secondo livello (ottobre 2020) che per compensare ferie non godute e non pagate ad oggi ai lavoratori. Inoltre, il Comune di Chieti aveva proceduto a determinare lo spacchettamento delle risorse in 250mila euro destinate ai lavoratori (recesso contrattazione di 2 livello) e 150mila euro per integrazione corse Tpl".

Il consigliere forzista ricorda che "durante l'incontro, richiesto dalle organizzazioni sindacali, in prefettura avevo ribadito, unitamente al sottosegretario con delega ai trasporti D’Annuntis che la volontà della Regione, che in occasione del Consiglio regionale aveva approvato all'unanimità il mio emendamento, era chiara ed esplicita: le risorse nel suo complesso, cioè 400mila euro erano e sono destinate esclusivamente ai lavoratori, anticipando che lo stesso organo consiliare avrebbe provveduto a emanare interpretazione autentica vista la pretestuosa richiesta. Oggi ho provveduto a presentare emendamento che è stato prima sottoscritto da tutti i Capigruppo in Consiglio regionale e successivamente approvato a maggioranza. Ora l'azienda non ha  più alibi e deve  con celerità provvedere a liquidare le spettanze ai propri lavoratori; chiaramente il Comune di Chieti è tenuto a vigilare sul  rispetto della norma. Ci saremmo aspettati un atteggiamento diverso dall’azienda che avrebbe dovuto apprezzare, se non addirittura ringraziare la Regione, per un intervento finanziario a suo favore (de La Panoramica) tendente a riportare un clima di serenità all'interno della stessa, clima avvelenato da una scelta unilaterale non condivisibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi bloccati lavoratori La Panoramica, Febbo (Forza Italia): "Ora non ci sono più scuse"
ChietiToday è in caricamento