Politica

Continua lo scontro sui finanziamenti allo chef Niko Romito: ora la Lega attacca i suoi alleati

I leghisti abruzzesi si schierano contro la proposta di legge, depositata da Fratelli d’Italia e Forza Italia,  sul contributo finanziario di un milione e mezzo di euro, al progetto "Campus Ricerca e Alta Formazione"

"Vengono prima le esigenze dei cittadini". Con questa frase del capogruppo regionale Vincenzo D'Incecco, la Lega Abruzzo boccia la proposta di legge, depositata da Fratelli d’Italia e Forza Italia,  attraverso la quale si punta a fornire un contributo finanziario di un milione e mezzo di euro, al progetto "Campus Ricerca e Alta Formazione" dello chef stellato abruzzese Niko Romito.

"La politica della Lega in Abruzzo, come nel resto d’Italia - dice D'Incecco -  è di utilizzare tutti gli strumenti di politica economica disponibili per sostenere i cittadini abruzzesi e per tamponare i gravi effetti socioeconomici della pandemia".

I leghisti, dunque, raccolgono l’appello rivolto alla Regione Abruzzo da parte delle principali associazioni di categoria e sindacati  affinché venga immediatamente bloccata la proposta.

“ Ben 18mila aziende abruzzesi sono ancora in attesa di ricevere gli aiuti regionali stanziati nel 2020, Cura Abruzzo, ritardi causati dalla  nostra macchina amministrativa non strutturata per questa mole di lavoro e con procedure articolate che prevedono  i pagamenti con tre bonifici e rendicontazioni diverse. La Lega - spiega D'incecco - antepone, a livello temporale, la risoluzione degli impegni già assunti con i cittadini abruzzesi e, solo successivamente, potrà considerare la proposta di legge già depositata dal resto della maggioranza“.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua lo scontro sui finanziamenti allo chef Niko Romito: ora la Lega attacca i suoi alleati

ChietiToday è in caricamento