Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Febbo: "L'ospedale di Ortona manterrà il punto nascita e il punto donna"

L'assessore replica al subcomissario Baraldi e dice: "Non sono a rischio, anzi lavorano a pieno ritmo per un futuro strategico, per volere della Asl e del governatore Chiodi"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

"Mi spiace smentire il sub commisario Giovanna Baraldi ma al sottoscritto non risulta in programma nessuna chiusura del punto nascita all’ospedale Bernabeo di Ortona”. Questa la secca risposta del componete della Giunta regionale Mauro Febbo dove aver letto le dichiarazioni della sub-commisaria da alcuni organi di stampa. “Il commissario alla Sanità - dichiara Febbo - il governatore Gianni Chiodi, ha sempre condiviso con il sottoscritto il progetto Punto Donna presso l’Ospedale di Ortona e pertanto non è a rischio la sua nuova destinazione futura per la cura delle patologie riguardanti la donna né tanto meno il Punto nascita. La sicurezza – rimarca Mauro Febbo -  dei punti nascita e dei reparti di ostetricia per la tutela di neonati è uno dei punti chiave del piano di riordino della rete ospedaliera abruzzese. A riprova della nostra tesi proprio ieri è intervenuto il Tribunale per i Diritti del malato che ha rimarcato come il punto nascita di Ortona non è  assolutamente a rischio visto anche la messa a norma del nuovo blocco operatorio”.

“Inoltre, fino a quando non vi saranno norme o direttive nazionale che mettono in discussione il nostro piano di riordino e organizzazione della sanità abruzzese, sia il Commissionario alla sanità Gianni Chiodi sia la Direzione sanitaria Lanciano-Vasto-Chieti portono avanti le politiche di rilancio dell'ospedale Bernabeo e delle altre strutture. Pertanto – conclude Febbo - il punto nascita ortonese avrà un futuro strategico, come in programma, visto che il Centro di procreazione assistita è già al lavoro a pieno ritmo, e contribuisce a ridurre i tempi d'attesa per le liste di ginecologia oltre a presagire un consistente aumento dei parti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Febbo: "L'ospedale di Ortona manterrà il punto nascita e il punto donna"

ChietiToday è in caricamento