rotate-mobile
Politica San Giovanni Teatino

Fallimento Mercatone Uno, Febbo: "Revocare la dichiarazione fallimento, per aprire spiragli ai lavoratori"

L'incontro in Regione per salvare i lavoratori del punto vendita convocato dall'assessore alle Attività produttive

“Sollecitare il  MISE per la revoca della dichiarazione  di fallimento dell’azienda Mercatone Uno, passaggio necessario e fondamentale per attivare gli ammortizzatori sociali e iniziare una trattativa di reindustrializzazione, al fine di  sbloccare ai dipendenti il Trattamento di Fine Rapporto”. A comunicarlo è l’assessore regionale alle Attività produttive Mauro Febbo a margine dell’incontro odierno presso il Dipartimento  Sviluppo Economico della Regione Abruzzo avuto con tutte le sigle sindacali e i rappresentanti delle maestranze dell’azienda Mercatone Uno presenti in Abruzzo.

“La maggior parte dei 1.800  lavoratori – spiega Febbo – sono della Regione Emilia Romagna, capofila in questa difficile vertenza, e mi sono già attivato  per intraprendere unitamente al mio collega emiliano azioni comuni e quindi agire unitamente al MISE. Abbiamo una dichiarazione di fallimento che deve essere revocata, passaggio imprescindibile affinché si possa aprire degli spiragli per i lavoratori. Oggi stesso mi sono raccordato  con la direttrice regionale Inps, dottoressa Valeria Vittimberga, affinché vengano risolte le problematiche inerenti il pagamento del TFR ai lavori, prima di subire un ulteriore danno”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallimento Mercatone Uno, Febbo: "Revocare la dichiarazione fallimento, per aprire spiragli ai lavoratori"

ChietiToday è in caricamento