rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Zappalorto (Pd): "L'ex ospedale militare cittadella della cultura? Un'occasione straordinaria"

Il segretario provinciale del Pd elogia la proposta del comitato cittadino per la difesa della biblioteca de Meis. Lunedì 30 giugno riunione in Prefettura sul progetto di riutilizzo e recupero delle caserme dismesse

Il segretario provinciale del Pd, Chiara Zappaorto, elogia la proposta del comitato cittadino per la difesa della biblioteca de Meis di trasformare l'ex ospedale militare in una cittadella della cultura.

"Si tratta di un'occasione straordinaria per la nostra città - commenta - Occorre creare una rete virtuosa tra gli operatori della cultura, in primis con l'università e poi con tutte le istituzioni deputate alla promozione culturale per consentire ciò. I dati ci dicono che la nostra provincia è al 71° posto per incidenza del valore aggiunto del sistema produttivo culturale sul totale dell'economia. Un dato che deve farci riflettere e deve "stuzzicare" la mente degli amministratori locali che hanno il compito di articolare proposte concrete e non più i soliti proclami su questo tema".

E' anche con queste premesse il Pd dichiara di candidarsi alla guida della rinascita culturale di Chieti. Il partito nei prossimi giorni si confronterà col Comitato presieduto da Giampiero Perrotti. "È fondamentale immaginare Chieti in un contesto più ampio di quello cittadino" aggiunge Zappalorto facendo riferimento alla nascente Macroregione Adriatico Ionica. "Chi ci ha amministrato in questi anni, paventando l'utilità della filiera istituzionale, ha invece svilito completamente l'identità della nostra città, una città "seduta" su tesori infiniti, dal patrimonio archeologico al Teatro Marrucino passando per le numerose associazioni che sono l'unica vera linfa vitale della produzione culturale teatina".

RIUNIONE IN PREFETTURA - Oggi intanto, lunedì 30 giugno, alle 9 in Prefettura è in programma una riunione promossa dal Sottosegretario Legnini sul progetto di riutilizzo e recupero delle caserme dismesse e degli altri immobili pubblici a Chieti. All'incontro sono stati invitati tutti i rappresentanti degli uffici periferici dello Stato, dei corpi militari interessati, del Comune, della Provincia e della Regione, parteciperà anche il direttore generale dell'Agenzia del Demanio Nazionale, il dottor Scalera insieme al dirigente Maranca, al quale è stato conferito l'incarico di redigere il progetto di riorganizzazione degli uffici pubblici a Chieti.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zappalorto (Pd): "L'ex ospedale militare cittadella della cultura? Un'occasione straordinaria"

ChietiToday è in caricamento