Emergenza idrica nel Vastese, Febbo: "Nessuno scippo, Dal Pozzo racconta frottole"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

"Il sindaco Dal Pozzo è il classico lupo che perde il pelo ma non il vizio, in quanto continua a scrivere falsità, bugie ed enormi menzogne esclusivamente per difendere il suo tornaconto elettorale, screditando il lavoro che la Regione invece ha prodotto in questi mesi con Sasi ed Ersi per l'emergenza idrica nel comprensorio del vastese".  Questa la risposta dell'assessore regionale alle Attività Produttive Mauro Febbo che sottolinea com "il sindaco di Guardiagrele ha iniziato la sua campagna elettorale nel peggiore dei modi e sopratutto in un momento di grave crisi sanitaria che dovrebbe indurlo a riflettere e a studiare, nel silenzio e nel rispetto più assoluto, i documenti prima di denigrare, falsificare e distorcere una realtà ben diversa di quella che lui racconta, sapendo di mentire, ai suoi cittadini.

Innanzitutto nell'atto di giunta numero 173 c'è scritto come le risorse che vengono utilizzate per risolvere l'emergenza idrica nel comprensorio del Vastese (peraltro reclamate dalla sua stessa parte politica) sono risorse derivanti da diversi ribassi tra cui 'eventuali ed ulteriori economie'provenienti anche dall'intervento che interessa le reti idriche di altri Comuni tra cui Guardiagrele. Ma questo non significa che gli interventi non vengono fatti più o cancellati, ma solo, per mere e urgenti esigenze di priorità, rinviate. Infatti con la Delibera di giunta la Regione riprogramma i finanziamenti in base alla grave crisi idrica che investe i tanti Comuni del vastese che durante la stagione estiva rimangano senza acqua. Perché - sottolinea Febbo - Dal Pozzo non prova a chiedere ai tanti colleghi di sinistra del vastese se la Delibera in questione è uno scippo o solo, invece, un atto dovuto, atteso e di risposta concreta per quei tanti sindaci che da anni in estate devono far fronte ad una grave emergenza idrica nei confronti dei propri cittadini e ai settori strategici di quel comprensorio come il turismo, l'agricoltura e l'industria?

Forse il 'compagno' Dal Pozzo, preoccupato esclusivamente dalla sua campagna elettorale (sente odore di sconfitta) ha dimenticato i valori della solidarietà, condivisione e della priorità pubblica che un sindaco dovrebbe tenere ben presente visto che vive in un territorio dove la Sasi e l'Ersi non sono appannaggio solo di una parte politica bensì di una comunità ben più vasta. A tal proposito invito il sindaco di Guardiagrele di leggere le ultime riflessioni del prof. Albani Albani, attuale primario dell'Unità Operativa di Medicina e Chirurgia complessa dell'ospedale di Pescara, che non può essere sicuramente di essere di parte , dove invita ad evitare polemiche superflue ed inutili come le sue poiché alimenta un clima poco favorevole e non incoraggiante. Pertanto - conclude Febbo - questo Governo regionale con grande senso di responsabilità continuerà a lavorare concretamente ed in maniera fattiva affrontando le problematiche rimaste da troppo tempo evase e senza risposte". 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento