menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umberto Di Primio 'corre' ancora per Chieti

Sul tavolo, alla conferenza stampa per ufficializzare la sua ricandidatura alle amministrative, un paio di scarpe da corsa: "ho iniziato a correre e non mi sono mai fermato" ha spiegato. Confermata la presenza di Berlusconi in città

Conferenza stampa dei vertici dei partiti di centrodestra per ufficializzare la ricandidatura di Umberto Di Primio alle amministrative. Sala gremita questa mattina all’hotel Iacone dove a sostenere il sindaco uscente c’erano il deputato Fabrizio Di Stefano (Fi), il coordinatore regionale di Forza Italia Nazario Pagano, il consigliere regionale Mauro Febbo (Fi) la senatrice Federica Chiavaroli (Ncd), Antonio Tavani (Fdi) e il segretario provinciale dell’Udc Andrea Buracchio.

Di Primio si è presentato all’appuntamento con un paio di scarpe da corsa al seguito per dimostrare che non intende fermarsi. Accanto alle scarpe, posizionate sul tavolo, anche il Testo unico degli enti locali, lo Statuto comunale e un cuore "simbolo della passione messa nell'amministrare la città".

E su sociale, rigenerazione della città, difesa di università e ospedale, occupazione e sicurezza che verterà il suo programma. Con tutta probabilità la campagna elettorale di Di Primio si aprirà dentro una fabbrica, un capannone dello Scalo, “per far capire che il lavoro è il primo problema della città".

“Nessuna pietà- ha detto il sindaco -  per i traditori: vale oggi e anche in caso di ballottaggio. Ci hanno portato solo danni e una sorta di non credibilità diffusa. Dobbiamo difendere Chieti da un centrosinistra che ha il corpo in città, ma la testa altrove:  chi prende le decisioni non sta a Chieti, ma altrove".

BERLUSCONI A CHIETI Pagano ha confermato che Silvio Berlusconi a marzo sarà in città a sostenere la candidatura di Di Primio. "La scelta di ricandidare il sindaco Umberto Di Primio- ha dichiarato -  ha un doppio messaggio. Il primo è di natura politica: a Chieti abbiamo ricostituito l'area di centrodestra, è una sorta di laboratorio politico nazionale; la seconda è di carattere amministrativo: a Chieti il centrodestra e il sindaco Di Primio hanno lavorato bene e rilanciato la città, offrendo una buona amministrazione. Ci sono tutti i requisiti per rivincere la sfida elettorale - ha concluso il presidente regionale di Forza Italia -. Nei prossimi giorni illustreremo i dettagli della visita di Berlusconi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento