rotate-mobile
Elezioni

Crescenza di Sel svela le 'bugie' del ddl Buona scuola

Incotnro in Provincia professor Giorgio Crescenza del Dipartimento Saperi di Sinistra Ecologia e Libertà. Domenica 19 aprile il Circolo teatino dinaugura il comitato elettorale a Chieti Scalo

Fondi per la premialità, diritto allo studio al contrario, queste alcune ‘bugie’ contenute nel Ddl Buona scuola analizzate mercoledì in Provincia dal professor Giorgio Crescenza del Dipartimento Saperi di Sinistra Ecologia e Libertà. L’esperto ha presentato alcuni dei punti critici di questo disegno che diventerà forse presto legge e gli emendamenti che Sel sta approntando. “E’ la prosecuzione della Riforma Gelmini, velata da uno spot pubblicitario per l’immissione in ruolo di tanti docenti precari” sottolinea la coordinatrice del circolo Sinistra Ecologia e Libertà Chieti, Annalisa Settimio.

“A nulla sono servite le mozioni avanzate dai Collegi dei docenti e le negatività espresse dai questionari on-line dagli addetti ai lavori, dagli studenti e dalle loro famiglie, anzi cala la censura- aggiunge -  Si parla di diritto allo studio al contrario: i soldi pubblici alle scuole private e i soldi dei privati alla scuola pubblica tramite una destinazione del 5x1000 non al comparto scuola, che poi li ridistribuirebbe nelle varie scuole con criteri certi, ma alle singole istituzioni scolastiche”.

“Le preoccupazioni - ha spiegato Crescenza -non devono essere solo dei docenti, ma anche e soprattutto delle famiglie, di quelle che vivono nelle aree più svantaggiate perché ai loro figli verrà pregiudicato il diritto allo studio”.

Da qui l’appello ai partecipanti della Settimio, che è anche insegnante di scuola pubblica: “Una forma di lotta è quella di non votare quei partiti che hanno portato la scuola allo sfacelo. Il voto per loro alle amministrative significherà la legittimazione di questo attacco alla scuola pubblica”.  

Il Circolo teatino di Sel domenica 19 aprile alle 18 inaugurerà il comitato elettorale per le amministrative di maggio 2015 nella sede in via Scaraviglia 20, dove raccoglierà e firme a sostegno della lista che candida Enrico Raimodi a sindaco di Chieti e presenterà i punti cardine del programma elettorale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescenza di Sel svela le 'bugie' del ddl Buona scuola

ChietiToday è in caricamento