Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Elezioni

Scrutatori: Di Gregorio sorteggia tre nomi, Di Primio chiede di proporsi

Tre nomi e tre supplenti estratti ieri mattina dal capogruppo della Federazione della sinistra. E fino al 30 aprile i cittadini potranno comunicare al sindaco i nomi di disoccupati da proporre alla commissione elettorale

C’è chi estrae a sorte, chi propone di nominare disoccupati o studenti, chi chiede ai cittadini di autocandidarsi a fare gli scrutatori il prossimo 25 maggio. E nel pieno della campagna elettorale si infiamma anche la discussione su chi scegliere per assistere alle operazioni di voto.

Riccardo Di Gregorio, capogruppo della Federazione della sinistra, ieri mattina (lunedì 28 aprile), ha estratto a sorte di fronte ad alcuni giornalisti i nomi di tre cittadini iscritti nell’albo degli scrutatori da proporre. Un diritto che spetta ad ogni consigliere e che spesso fa chiacchierare di favoritismi e presunto mercimonio.

I tre estratti sono Monica Di Stefano (numero di iscrizione all’albo 4313), Paola Rita D’Amicodatri (numero di iscrizione 841) ed Elvira Di Fulvio (numero di iscrizione 1404). Di Gregorio ha provveduto ad estrarre anche tre supplenti: Monica Leandri (2478), Maria Pina Marracino (2790), Alessandro Iocco (2379).

Nella stessa giornata dal suo profilo Facebook il sindaco Umberto Di Primio ha lanciato un appello ai cittadini, spiegando di voler indicare alla commissione elettorale comunale una decina d nomi di cittadini disoccupati. “Chiedo a chi è interessato – ha proseguito – di inviarmi nome e data di nascita entro e non oltre il 30 aprile 2014”.

Sempre a Chieti, da più di un mese Teate 5 stelle chiede che i nomi degli scrutatori vengano sorteggiati affinchè le operazioni di voto non vengano controllate sempre dalle stesse persone.

Un’opzione proposta anche da Enrico Di Giuseppantonio, presidente della Provincia alla fine del suo mandato e candidato al Comune di Fossacesia con la lista civica “Per Fossacesia con Enrico Di Giuseppantonio sindaco”. Ma chiede che, nella scelta affidata al caso, vengano favoriti studenti e cittadini disoccupati, “anche per riavvicinare i cittadini alla politica, rendendola trasparente e garante delle pari opportunità”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scrutatori: Di Gregorio sorteggia tre nomi, Di Primio chiede di proporsi

ChietiToday è in caricamento