rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Elezioni

Sconfitta pesante per il Pd, l'assessore regionale Di Matteo chiede le dimissioni di D'Alfonso

Secondo il componente della giunta regionale, il governatore ha "un'unica strada, quella delle dimissioni, per lanciare un segnale di serietà dopo la sconfitta, dando dimostrazione di umiltà e di coerenza di fronte a questi risultati"

Dopo la sonora sconfitta del Partito Democratico alle elezioni politiche, ora in molti chiedono le dimissioni del governatore Luciano D'Alfonso. Un appello che arriva dalla sua stessa maggioranza. La prima reazione ai risultati che hanno certificato il Movimento 5 stelle come partito più votato in Abruzzo, è quella dell'assesore regionale Donato Di Matteo. 

"Il risultato del Pd e del centrosinistra in Abruzzo è stato più negativo di quelle che potevano essere le previsioni e del risultato nel Paese - ha detto - e per questo credo che il presidente della Regione D'Alfonso abbia un'unica strada, quella delle dimissioni, per lanciare un segnale di serietà dopo la sconfitta, dando dimostrazione di umiltà e di coerenza di fronte a questi risultati".

"Questo - ha detto ancora Di Matteo - è il risultato figlio di chi ha governato con arroganza la Regione. È stata sbagliata l'impostazione, perché non si capito qual è il ruolo dell'amministratore regionale e oggi ne paghiamo le conseguenze con una sciagura a livello politico". Un mea culpa dai toni forti, per un risultato che l'assessore definisce "catastrofico".

Anche dal centrodestra arriva la richiesta di dimissioni di D'Alfonso. La coalizione ha ottenuto il secondo miglior risultato, con Forza Italia in testa. 

"Forza Italia si riconferma il primo partito della coalizione di centrodestra in Abruzzo nonostante un ottimo risultato della Lega nella nostra regione - ha detto il coordinatore regionale Nazario Pagano - ma devo dire che questa onda anomala del Movimento 5 stelle c'è stata anche in Abruzzo anche se non in tutta la Regione, e noi siamo riusciti a contenerli nelle zone interne dove li abbiamo battuto nettamente nel collegio dell'Aquila con Martino è nel collegio senatoriale L'Aquila-Teramo con Quagliariello. Siamo stati competitivi e devo dire che il centrodestra oggi in Abruzzo è competitivo e oggi il centrodestra è pronto ad affrontare le elezioni regionali con la convinzione di vincerle".

Quanto al presidente della Regione, Pagano ha commentato: "Io credo che D'Alfonso che si è candidato al Senato, se eletto come penso, credo che sia giusto e opportuno che si dimetta. Nella vita politica funziona così. Se ti candidi per fare una cosa e poi ad un certo punto per tue scelte rinunci a fare quello che stavi facendo prima e che ti hanno demandato a fare i cittadini, è giusto che ti dimetta senza soluzioni levantine per tentare di tenere in piedi una giunta che si tiene in piedi con lo scotch".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconfitta pesante per il Pd, l'assessore regionale Di Matteo chiede le dimissioni di D'Alfonso

ChietiToday è in caricamento