rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Elezioni Vasto

Salvini a Vasto: "Subito il decreto da 30 miliardi per bloccare gli aumenti di luce e gas"

Il maltempo non ferma il comizio del leader della Lega insieme ai candidati alle politiche del 25 settembre. Legge Fornero, flat tax e riforma del fisco gli altri temi toccati

Nonostante il giorno lavorativo e le condizioni climatiche incerte, oltre 100 persone questa mattina hanno atteso la visita a Vasto del segretario federale della Lega, Matteo Salvini, giunto poco dopo le 10 in piazza Barbacani, dopo un collegamento in diretta con Canale 5.

Un piccolo palco addobbato a dovere, l’attesa dei presenti, gli amici candidati ai due rami del Parlamento, Alberto Bagnai, Luigi D’Eramo, Vincenzo D’Incecco, Antonio Zennaro, Antonio Morgante e Sabrina Bocchino, che ha fatto gli onori di casa.

Dopo i saluti del capogruppo in consiglio regionale e candidato al Senato, Vincenzo D’Incecco, la parola a Matteo Salvini che tra passaggi enfatizzati, battute ironiche, frecciate al Pd e al Movimento 5 Stelle per una quindicina di minuti si è rivolto ai presenti affrontando le tematiche tanto care al partito della Lega. E non si è lasciato scappare l’occasione di bacchettare anche l’amministrazione comunale sulla necessità di intervenire sul sistema idrico e fognario che deve essere efficiente per una città a vocazione turistica.

“L'Abruzzo è una terra straordinaria” ha detto Salvini prima di snocciolare le proposte della Lega, dalla cancellazione della legge Fornero, che ha definito una “schifezza”, alla difesa dell’occupazione e del lavoro, dal momento che ci sono aziende che stanno mettendo i dipendenti in cassa integrazione e sono a rischio chiusura circa 800mila tra botteghe e negozi secondo l’allarme di Confartigianato e 70mila aziende del settore agroalimentare. E poi revisione del reddito di cittadinanza, cancellazione del numero chiuso alle facoltà di Medicina e Chirurgia, interventi urgenti contro il caro bollette e la scelta del nucleare di ultima generazione come risposta alla sudditanza energetica, arginamento della immigrazione irregolare ed incremento del numero di uomini delle forze dell’ordine.

Alcuni dei temi sui quali Salvini si è soffermato con decisione lanciando nuovamente un appello “a tutti gli altri colleghi di tutti gli altri partiti. Approviamo un decreto da 30 miliardi adesso per bloccare gli aumenti della luce e del gas, altrimenti l’Italia salta per aria come durante il Covid”. Ed ancora riforma del fisco, flat tax, rottamazione cartelle, perché “la politica deve intervenire nella vita delle persone, non è solo filosofia, i grandi sistemi internazionali, ma è cercare non di far miracoli, ma di aiutare la persone a vivere meglio”. “La lega e il centrodestra vinceranno in tutti i collegi d’Abruzzo”, è stato il pronostico di Matteo Salvini che ha chiuso l’evento tra applausi e selfie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini a Vasto: "Subito il decreto da 30 miliardi per bloccare gli aumenti di luce e gas"

ChietiToday è in caricamento