Referendum, a Fossacesia pubblicato l’avviso per la nomina di scrutatore: priorità ai disoccupati

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12 del 26 agosto 2020

Il Comune di Fossacesia ha pubblicato sul proprio sito istituzionale (fossacesia.org) l’avviso e la relativa domanda rivolta ai cittadini che vorranno essere nominati scrutatori in occasione delle referendum costituzionale del 20 e 21 settembre 2020. 

Possono partecipare gli elettori iscritti all’albo degli scrutatori, aggiornato nel gennaio 2020. Il Comune darà priorità a disoccupati e studenti senza lavoro.

Le domande potranno essere scaricate dal sito fossacesia.org, oppure potranno essere ritirate presso l’Ufficio Elettorale Comunale, in via Marina, 18 aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12, ed il martedì e giovedì dalle ore 16:30 alle ore 18. Le richieste, indirizzate alla Commissione Elettorale del Comune di Fossacesia, potranno essere presentate all’Ufficio Protocollo, sempre in via Marina 18, nei giorni negli orari sopra specificati, oppure a mezzo posta elettronica certificata personale (PEC) al seguente indirizzo: comune@pec.fossacesia.org.

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12 del 26 agosto 2020 e il giorno 31 agosto, alle ore 18:30, in pubblica adunanza, la Commissione Elettorale esaminerà le richieste pervenute procederà alla nomina mediante sorteggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Anche in questa occasione, considerando la crisi dell’occupazione che colpisce soprattutto i giovani e le condizioni di difficoltà economiche e sociali di molte famiglie, la priorità sarà data a disoccupati, iscritti nei Centri per l’impiego territoriali e agli studenti delle scuole superiori e università che non percepiscono alcun reddito da lavoro autonomo o dipendente" precisa il sindaco, Enrico Di Giusepantonio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

  • Coronavirus: oggi in Abruzzo 11 nuovi casi, 3 persone in terapia intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento