rotate-mobile
Elezioni

Provinciali, nè centrodestra, nè centrosinistra: 13 sindaci sostengono Adezio e De Leonardis

Il sindaco di Miglianico e quello i Bucchianico nelle liste per rappresentare un vasto territorio che va dalla Valle del Foro a quella dell'Alento

"Siamo riusciti, con uno sforzo civico e trasversale, volto solo al bene del nostro territorio, ad inserire nelle liste che si sfideranno nelle prossime elezioni provinciali di secondo livello, due giovani e validi rappresentanti della nostra zona, espressione di due forze non politiche: Fabio Adezio, sindaco di Miglianico, e Gianluca De Leonardis, sindaco di Bucchianico. Ora chiediamo a tutti i rappresentanti dei piccoli Comuni della nostra provincia, di votarli così da portare nel futuro Consiglio dell'ente la voce delle municipalità che troppo spesso la politica dimentica per le loro ridotte dimensioni": è l'appello dei primi cittadini e dei consiglieri comunali delle valli del Foro e dell'Alento che hanno individuato due candidati fuori dalle logiche politiche per dare forza al movimento civico di cui sono espressione la maggior parte delle amministrazioni comunali medie e piccole del territorio.

"La nostra - spiegano i sindaci - non è solo una battaglia territoriale: è vero che sarebbe stato assurdo lasciare senza rappresentanza in un ente di area vasta come la Provincia, così come disegnata dalla riforma Delrio, un'ampia e produttiva zona del nostro territorio, che va dalla Valle del Foro a quella dell'Alento, con realtà economiche importanti e tutto quel reticolo di piccole imprese e aziende agricole che caratterizzano i centri fino alle falde della Majella. Il nostro impegno è ben più importante: cambiare la logica della contrapposizione a tutti i costi tra centrodestra e centrosinistra, a beneficio esclusivo del territorio. Solo sindaci espressione di liste civiche vere, composte da donne ed uomini di buona volontà, non legati a doppio filo alle obbedienze dei partiti, possono dare al nuovo ente Provincia quel respiro per portare avanti le istanze dei cittadini senza estenuanti trattative ed equilibrismi".

 Aderiscono a questa piattaforma, oltre ai due candidati designati, i sindaci di Ari, Casacanditella, Casalincontrada, Fara Filiorum Petri, Francavilla al Mare, Rapino, Ripa Teatina, San Martino sulla Marrucina, Torrevecchia Teatina, Vacri e Villamagna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provinciali, nè centrodestra, nè centrosinistra: 13 sindaci sostengono Adezio e De Leonardis

ChietiToday è in caricamento