rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Elezioni Montelapiano

A Montelapiano Scopino sindaco, la figlia Martina all'opposizione: "Sarà un rapporto cordiale"

Il padre, navigato politico del centrosinistra, già vice presidente della Provincia di Chieti, è stato riconfermato sindaco, con la maggioranza consiliare, mentre la figlia è riuscita a conquistare i tre seggi dell'opposizione

Padre e figlia candidati sindaco: una delle sfide elettorali più curiose delle ultime amministrative si è consumata a Montelapiano, piccolo borgo del Chietino con nemmeno 80 abitanti. Il 12 giugno il sindaco uscente Arturo Scopino con Europa Verde ha sfidato la giovane figlia, Martina Scopino, 24enne studentessa di Scienze politiche sostenuta dalla lista Montelapiano Popolare (il terzo candidato era Giuseppe D'Ambra con "Rinascita Italia" che ha avuto 0 voti).

Il padre, navigato politico del centrosinistra, già vice presidente della Provincia di Chieti, è stato riconfermato sindaco, con la maggioranza consiliare, mentre la figlia è riuscita a conquistare i tre seggi dell'opposizione.

Scopino padre ha preso 51 voti, pari al 78,46% e 7 seggi, mentre Martina Scopino ha avuto 14 voti (21,54 %) e 3 seggi. Ora che il papà sarà sindaco e la figlia all'opposizione  "Il rapporto alla fine tra maggioranza e minoranza sarà cordiale", dichiara Scopino all'Adnkronos.

"Mia figlia - prosegue il papà - è sempre stata appassionata di politica e ha già fatto un'esperienza come consigliere. Le piace mettersi a disposizione del paese. Certo le nostre idee non sempre coincidono e ci sono anche confronti: lei ha idee nuove, giovani, da sognatrice, che si sposano con la promozione turistica e culturale del territorio. Però deve fare i conti... con le risorse finanziarie. Io, naturalmente, sono più concreto e con i piedi per terra". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Montelapiano Scopino sindaco, la figlia Martina all'opposizione: "Sarà un rapporto cordiale"

ChietiToday è in caricamento