menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Menna proclamato a Vasto: "Sarò il sindaco di tutti, ora subito le grandi risposte"

La proclamazione ufficiale del nuovo primo cittadino nella sala consiliare

VASTO – Il sindaco uscente Luciano Lapenna ha consegnato la fascia tricolore al neoeletto Francesco Menna, nuovo sindaco di Vasto per una manciata di voti. Candidato della coalizione di centrosinistra #vastoinsieme, Menna ha vinto il ballottaggio con 9.979 voti validi.

“Adesso dobbiamo dare le grandi risposte, e dovrete aiutarmi a essere presenti ovunque, a far sì che ci siano 5 anni di vita amministrativa diretta e funzionale a costruire a Vasto la grande comunità della gioia, dell’accoglienza, della serenità, delle grandi opportunità di lavoro, del turismo e delle infrastrutture, dei grandi rapporti con la Regione Abruzzo e lo Stato centrale” ha detto durante il discorso di insediamento nella sala consiliare.

“Ringrazio i candidati, quelli eletti e quelli non eletti, che avranno comunque diritto di dimora e di residenza a pieno titolo nella grande famiglia del centrosinistra. Una famiglia che fa il passaggio di consegne come accade di padre in figlio, in questo caso politici – ha aggiunto - ringrazio tutta la città, volendo essere ed essendo il sindaco di tutti, anche di chi non ha ritenuto di darci il consenso. Colgo l’occasione per ringraziare gli illustri magistrati e i funzionari del tribunale che sono presenti, che oggi esercitano il ruolo del battesimo alla vita politica e alla funzione pubblica di questa nostra voglia di farci conoscere per il buongoverno e la buona amministrazione.

Mi aiutano e ci aiutano ad accogliere l’impegno per il tribunale di Vasto, il più grande presidio di legalità e sicurezza che ha la nostra città - ha detto ancora il nuovo sindaco - L’emendamento Legnini gli dà vita fino al 2018 e dobbiamo proseguire il cammino dell’amministrazione Lapenna e del Consiglio dell’ordine degli avvocati”.

Menna ha concluso il suo primo discorso da sindaco garantendo un impegno a 360 gradi: “Dovete chiamarmi sempre e mi scuso se in questi giorni non sono riuscito a rispondere a tutti. Vi ringrazio di cuore per questo grande dono della mia città e questa grande prova in cui ci metterò tutto: le mie vicende umane, felici e dolorose, i miei studi, le mie professionalità, l’amore per la città e i cittadini. Grazie a tutti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento