rotate-mobile
Elezioni

Febbo inaugura il comitato elettorale: "Voglio incontrare i cittadini dei 104 Comuni della provincia"

Taglio del nastro questa mattina in piazza Valignani. C'erano il Presidente della Regione Gianni Chiodi, l'Onorevole Fabrizio Di Stefano, il Coordinatore Regionale di FI Nazario Pagano e altri esponenti di partito. Il tour elettorale di Febbo prosegue con l' Alto Sangro

Taglio del nastro questa mattina in piazza Valignani a Chieti per l'inaugurazione del comitato elettorale di Mauro Febbo. C'erano il Presidente della Regione Gianni Chiodi, l’Onorevole Fabrizio Di Stefano, il Coordinatore Regionale di FI  Nazario Pagano e altri esponenti delle amministrazioni locali e dirigenti di partito.


Così come era accaduto in occasione della precedente tornata elettorale anche questa volta ho voluto iniziare prima la mia campagna elettorale con l’obiettivo di toccare tutti i 104 Comuni della nostra provincia, per illustrare ai cittadini i risultati del Governo regionale e cosa ci proponiamo di fare in caso di rielezione" ha esordito Febbo "Il successo che ho riscosso nel 2008 - ha sottolineato -  con 10.124 preferenze, il sostegno e l’affetto che quotidianamente mi vengono dimostrati, spingono il sottoscritto e i componenti dell’Esecutivo regionale a proseguire il percorso intrapreso che ha permesso all’Abruzzo di riconquistare un’immagine nuova sia a livello europeo sia a livello nazionale. Ecco perché ritengo necessario toccare tutte le realtà territoriali con il coinvolgimento diretto dei cittadini. E questo convincimento si è rafforzato  proprio durante questo primo tour nel corso del quale ho già toccato diverse località come Lanciano, Rocca San Giovanni, San Vito Chietino, Canosa Sannita, Piane d’Archi, Ari, Torrevecchia Teatina, Vacri, Torricella Peligna, Ripa Teatina, Tollo, Casalbordino, Paglieta e proseguirà con Alto Sangro, Casoli è via via tutti i 104 Comuni".


“Abbiamo trovato una regione canaglia che non era in grado di assicurare i livelli essenziali di assistenza e una politica fiscale con tanti problemi" ha aggiunto il presidente Gianni Chiodi "Oggi però le cose sono cambiate: l’Abruzzo è una regione ‘normale’ che ha ridotto il debito, ha tagliato le tasse e aumentato i livelli minimi di assistenza. Il lavoro è ancora tanto ma il processo di risanamento intrapreso porterà a liberare risorse già dal 2015: parliamo di 60 milioni di euro l’anno che per 5 anni sono 300 milioni di euro”.  

Al taglio del nastro del comitato elettorale di Mauro Febbo, erano presenti gli Assessori comunali M.Colantonio, E.De Matteo, M.R. Febbo, M.D’Ingiullo e G. Giampietro; i Consiglieri comunali E. Vitale, S.Costa, L. Aceto, F.Di Pasquale, A. Cavallo e P. Di Renzo; gli Assessori provinciali F.Moroni, Rispoli e P. Sisti; i Consiglieri provinciali G. Staniscia, R.Di Campli e G. Di Clemente; il Presidente di Teateservizi V. Visini, il Presidente dell’Adsu di Chieti, T.Zuccarini, il vice coordiantore provinciale di Forza Italia L.Cieri. Folta la delegazione dei Sindaci della provincia di Chieti in rappresentanza dei Comuni di Gamberale, Fallo, Canosa Sannita, Carunchio, Paglieta, Quadri, Crecchio, Pennadomo e Scerni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Febbo inaugura il comitato elettorale: "Voglio incontrare i cittadini dei 104 Comuni della provincia"

ChietiToday è in caricamento