menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mauro Febbo sull'ospedale di Chieti: "Aumentare il personale medico"

Il candidato consigliere di Forza Italia ha visitato il SS.Annunziata assieme a Marsilio e Aceto

“Una Regione è credibile solo se riesce ad avere una sanità efficiente, funzionale e capace di prendersi cura dei propri cittadini. Per questo motivo ho voluto condividere con il candidato presidente della Regione le necessità e le criticità dell’ospedale clinicizzato di Chieti”.
 
Questo il commento del candidato consigliere regionale di Forza Italia Mauro Febbo che questa mattina insiekePresidente Marco Marsilio e al presidente del Consiglio comunale di Chieti, Liberato Aceto ha visitato i reparti del SS. Annunziata 

"A causa del Decreto Lorenzin, che ha portato al ridimensionamento dei Presidi minori, l’ospedale di Chieti soffre del troppo carico di lavoro con il numero dei pazienti in aumento mentre i posti letto rimangono invariati. Un ospedale intasato non riesce a esaurire in tempi certi le richieste dei pazienti e su questo abbiamo il dovere di intervenire. Infatti - spiega Febbo -  Marsilio ha potuto verificare e constatare come sia indispensabile oggi per il SS.Annunziata risolvere immediatamente la persistente carenza di medici e di personale infermieristico. Occorre, inoltre,  ridurre le liste di attesa ancora troppo lunghe e il sovraffollamento presente nei vari reparti al fine di evitare l’ingorgo attuale”. 

Febbo nella sua nota parla anche del binomio tra università e ospedale. "deve tornare ad essere un tema imprescindibile nell’agenda del prossimo Governo regionale di centrodestra e la presenza di Marsilio oggi è la testimonianza di un concreto e buon lavoro che nei prossimi mesi avvieremo sull’Ospedale di Chieti.  Nei prossimi giorni – conclude Febbo – con Marsilio andremo anche agli ospedali di Lanciano e Vasto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento