menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche Marcozzi si impegna con le associazioni per risolvere il problema dei cinghiali

Dopo Legnini e Marsilio, Avas e Terre di Punta Aderci di Vasto hanno presentato le proprie proposte anche alla candidata dei 5 stelle

Dopo aver già incontrato i candidati presidente Giovanni Legnini e Marco Marsilio, le associazioni Avas-Daniela Martorella (Associazione Vittime Animali Selvatici) e Terre di Punta Aderci di Vasto si sono riunite anche con la candidata del Movimento 5 stelle Sara Marcozzi, per porre alla sua attenzione la problematica dell’incontrollato aumento della popolazione di cinghiali.

Alle proposte avanzate alla candidata penstellata hanno aderito anche i rappresentanti del Movimento Giovani Agricoltori (Mag), non presenti all'incontro, ma particolarmente attivi nella denuncia dei disagi causati dagli ungulati nella Val di Sangro.

Come già esposto agli altri due candidati, le associazioni hanno evidenziato la necessità che la Regione Abruzzo agisca sia per far diminuire il numero degli ungulati, sia per dotarsi di polizze assicurative, secondo lo schema già evidenziato alle autorità regionali nel 2016, volto a garantire il risarcimento dei danni per gli automobilisti rimasti coinvolti in incidenti con la fauna selvatica.

Le due associazioni, inoltre, hanno fatto notare alla candidata Marcozzi i danni che gli agricoltori subiscono nei loro terreni con la devastazione delle colture e come anche il turismo  sia danneggiato da questa spropositata presenza.

La rappresentante del Movimento 5 stelle ha condiviso le preoccupazioni eposte nel corso dell'incontro, assumendo l’impegno, se eletta, di istituire un tavolo tecnico finalizzato a valutare nel dettaglio le nostre proposte per poter elaborare una legge ampia ed esaustiva in grado di risolvere il problema degli ungulati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento