Elezioni Regionali 2019

Elezioni regionali: Arcigay Chieti chiede l'impegno dei candidati contro l'omotransfobia

Diversi i punti su cui gli aspiranti consiglieri sono invitati a prendere una posizione netta e chiara su pochi e semplici punti, fondamentali per la comunità Lgbti

In vista delle elezioni regionali del 10 febbraio 2019, Arcigay Chieti chiede a tutti i candidati e le candidate di prendere una posizione netta e chiara su pochi e semplici punti, fondamentali per la comunità Lgbti, ovvero

-l’approvazione della legge contro l’omotransfobia presentata nel settembre 2017 e scritta con le associazioni LGBTI del territorio
-la realizzazione, all’interno di una delle Asl regionali, di un cento regionale specializzato nella disforia di genere al fine di permettere la realizzazione di percorsi di transizione totalmente in regione, scongiurando gli attuali continui, faticosi e costosi viaggi in tutta Italia che deve sostenere chi intraprende la transizione.
-un piano di contraccezione gratuita per tutti i cittadini/le cittadine della regione con età inferiore ai 25 anni, accompagnato da seminari sulle IST da tenere nelle scuole/università

L'associazione pubblicherà tutte le adesioni pervenute sui suoi canali di riferimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali: Arcigay Chieti chiede l'impegno dei candidati contro l'omotransfobia

ChietiToday è in caricamento