menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Doppia preferenza di genere alle comunali: Palazzo D’Achille torni a parlare al femminile

La responsabile giovanile di Giustizia Sociale Serena Tacconelli ricorda che alle elezioni di maggio a Chieti ci si potrà avvalere della doppia preferenza di genere

“È il momento che Palazzo D’Achille torni a parlare al femminile, anche per riscattare quell’immagine indegna che i recenti fatti di cronaca locale hanno ritratto, ma che siamo certi non appartenga alla gloriosa memoria della nostra città”.

Uno slancio tutto al femminile quello di Giustizia Sociale che tramite la sua responsabile giovanile Serena Tacconelli ricorda che alle elezioni di maggio per la prima volta a Chieti ci si potrà avvalere della “doppia preferenza di genere”.  L’elettore potrà quindi esprimere due preferenze, anziché una come fatto fino ad oggi, purché riguardanti candidati di sesso diverso.

“E’ un’opportunità da non sottovalutare per tutte le donne che vorranno cimentarsi con l’esperienza delle elezioni ma anche in considerazione della possibilità, davvero unica, di provare a rafforzare e stabilizzare quegli equilibri, troppo spesso precari, tra le rappresentanze di genere nelle amministrazioni pubbliche – sottolinea Serena Tacconelli -  Un’occasione in più per concretizzare il desiderio di partecipazione e di intervento di quelle numerose donne, professioniste, madri, mogli, attente e caparbie, emblema oggi del lungo e difficoltoso percorso che in altri tempi ed in altri luoghi hanno costruito altre più o meno illustri rappresenti del genere”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento