Domenica, 17 Ottobre 2021
Elezioni

"Modello Chieti" anche nel resto d'Abruzzo: Torto (5 stelle) invita a una convergenza Pd-M5s

La deputata abruzzese raccoglie l'invito del segretario regionale Dem Fina, che aveva fatto appello alla collaborazione fra le due forze politiche già insieme al Governo

Propone di applicare il "modello Chieti" anche alle altre città abruzzesi che domenica 17 e lunedì 18 ottobre andranno al ballottaggio (nel Chietino Lanciano, Vasto e Francavilla al Mare) la parlamentare abruzzese del Movimento 5 stelle Daniela Torto. 

Una proposta che arriva dopo l'invito del segretario regionale del Partito Democratico Michele Fina, che aveva fatto appello a una convergenza fra Pd e 5 stelle. Una realtà che esiste già da un anno a Chieti, dove in giunta è presente un assessore pentastellato, Giancarlo Cascini, che detiene le deleghe alla Sanità, e in maggioranza siede il consigliere Luca Amicone, già candidato sindaco dei 5 stelle. 

“Possiamo e dobbiamo trovare - invita Torto - punti di convergenza su cui lavorare ad un progetto amministrativo credibile e che dia risposte ai cittadini come abbiamo fatto sulla città di Chieti. È possibile, ma è poi necessario che ci sia la volontà politica da parte di tutti gli attori in campo, nel pieno rispetto delle esigenze territoriali, senza forzature”.

“Di fronte al risultato delle elezioni amministrative del Movimento 5 Stelle - sottolinea Torto - c’è bisogno di avviare una profonda analisi, ma è già evidente dove sono alcune criticità. Il poco radicamento sul territorio non permette di avere un risultato elettorale soddisfacente. Allo stesso tempo il radicamento passa soprattutto attraverso il buon governo delle città, mettendosi in gioco ove c’è questa opportunità e applicando un metodo serio, unitamente ai principi di onestà e visione politica che contraddistingue il Movimento 5 stelle. Bene che oggi tutti riconoscano il dialogo con il territorio, la strada giusta perché solo cosìpsi potrà incidere, condizionando le scelte dei sindaci con il contributo positivo e di buon senso proprio della nostra forza politica. Naturalmente se esistono le condizioni per convergenze al secondo turno delle elezioni amministrative la valutazione passa necessariamente dai gruppi cittadini, dalle candidate e i candidati e gli attivisti locali che si sono spesi in questa tornata elettorale a cui va tutto il mio ringraziamento. Ora - incalza la deputata penstellata - è il momento anche di riconoscere gli errori del passato per non ripeterli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Modello Chieti" anche nel resto d'Abruzzo: Torto (5 stelle) invita a una convergenza Pd-M5s

ChietiToday è in caricamento