L'appello di Iezzi (Giustizia Sociale) ai residenti di Brecciarola: "Torniamo a essere protagonisti"

In vista delle elezioni comunali, il segretario cittadino del partito invita i residenti a fare in modo che il quartiere non venga più considerato una zona di serie B

Arriva dal segretario cittadino di Giustizia Sociale e rappresentante del comitato Il Bivio, Andrea Iezzi, l'appello agli abitanti di Brecciarola per toranre a essere protagonisti nella prossima amministrazione comunale. 

Tra meno di 6 mesi, infatti, i teatini torneranno alle urne per eleggere il successore del sindaco Umberto Di Primio. E Iezzi invita i cittadini di Brecciarola, Bivio Brecciarola e Santa Filomena a diventare "finalmente artefici del loro futuro, provando a unire forze e idee per il riscatto dei loro quartieri, facendo convergere le scelte elettorali, attraverso programmi condivisi, su candidati volenterosi residenti in queste zone, disposti ad impegnarsi seriamente per il bene comune dei quartieri. Le cose che ci uniscono - prosegue - sono molte di più di quelle che ci dividono e  questo ci dà la forza per accantonare una volta per tutte i campanilismi e gli screzi che per anni ci hanno divisi facendo il gioco delle amministrazioni che si sono succedute nel tempo". 

E ancora, commenta Iezzi: "Deve finire l’idea che le frazioni Santa Filomena, del Bivio e di Brecciarola sono zone di serie B, dove andare ad attingere elettoralmente per garantire un posto al sole ai 'soliti noti' e poi dimenticarle abbandondole a se stesse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sant'Anna piange Pierluigi Orsini, oggi i funerali

  • Ferito da un colpo di fucile durante una battuta di caccia al cinghiale: è grave

  • Poste Italiane assume portalettere anche a Chieti e provincia

  • Luisa, colpita ripetutamente e uccisa mentre scappava dal marito

  • Lanciano in lutto per la scomparsa del dottor Brasile, morto durante l'escursione sulla Majella

  • Era originario di Lanciano uno dei due escursionisti morti sulla Majella

Torna su
ChietiToday è in caricamento