Domenica, 19 Settembre 2021
Elezioni

Campagna elettorale nel vivo anche per Abruzzo in Azione, ma non c’è l’accordo a San Giovanni Teatino 

Il partito di Carlo Calenda resta in posizione neutrale a San Giovanni Teatino, mentre a Lanciano “rischio confusione con la lista Libertà in azione”


 
La campagna elettorale entra sempre più nel vivo in questa seconda metà di settembre ad una ventina di giorni dal ritorno alle urne in 71 comuni abruzzesi per il rinnovo dei vari consigli comunali. In provincia di Chieti il partito di Carlo Calenda “Abruzzo in Azione” è impegnato in prima linea a Vasto e Lanciano, mentre in altri Comuni non è stato possibile trovare convergenze con le realtà politiche in campo. “Molto serenamente – si legge in una nota di Azione - si è scelto di rinunciare alla competizione, a dimostrazione del fatto che, come testimonia anche la campagna elettorale del leader di Azione Carlo Calenda a Roma, la questione non è quella di fare accordi politici per qualche scranno in più, ma confrontarsi sulla base di un programma serio che abbia come scopo il bene comune e che venga realizzato da persone competenti in grado di risolvere i problemi”. Questione diversa e particolare a San Giovanni Teatino, dove il partito ha scelto di adottare una posizione neutrale, non tanto per l’assenza di candidati validi, quanto per la necessità di ulteriori approfondimenti che richiedono tempi più lunghi. Da qui la decisione di non presentare un proprio simbolo ed una propria lista, lasciando, ai propri tesserati, la totale libertà:
“A San Giovanni Teatino – precisa il coordinatore regionale Giulio Cesare Sottanelli – ribadiamo la nostra neutralità e relativa non partecipazione alle amministrative”.
C’è poi il caso di una quasi omonimia a Lanciano. “Nei giorni scorsi, sui giornali, sono apparse dichiarazioni erroneamente attribuite a candidati di Azione – spiegano ancora -  ed invece riconducibili alla lista civica “Libertà in Azione” che giunge a questa competizione da un percorso diverso ed ha un’esperienza politica differente da quella dei promotori del partito di Carlo Calenda nel capoluogo frentano”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna elettorale nel vivo anche per Abruzzo in Azione, ma non c’è l’accordo a San Giovanni Teatino 

ChietiToday è in caricamento