rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

Elezioni provinciali da ripetere, la Lega presenta una diffida e chiede l'annullamento: "Palese violazione durante la votazione"

Come spiega il coordinatore provinciale Leonzio, il partito è pronto "ad agire nelle opportune sedi al fine di tutelare un delicatissimo momento di democrazia"

La Lega ha inviato una diffida per chiedere che le elezioni provinciali del 18 dicembre vengano annullate completamente, anziché far tornare al voto solo gli amministratori di 16 comuni. Com'è noto, infatti, ci sono stati errori nella consegna delle schede ad alcune categorie di aventi diritto. 

Come spiega il coordinatore provinciale Luigi Leonzio, il partito "contesta dunque la regolarità dell'elezione del presidente della Provincia di Chiet Francesco Menna, poiché vi è stata una palese violazione durante la votazione. Al netto delle responsabilità dei funzionari della provincia, la Lega è pronta ad agire nelle opportune sedi al fine di tutelare un delicatissimo momento di democrazia. Chiediamo quindi che venga ripristinata piena tutela a garanzia di tutti i candidati alla carica di consigliere provinciale e dello stesso presidente del centrodestra".

La Lega parla di "provvedimento abnorme e inefficace" del vice presidente Arturo Scopino, che ha indetto elezioni parziali per il 23 dicembre. Questa decisione, incalza Leonzio, "inficia la regolarità dell'intera procedura, esponendo l'ente al concreto rischio di innumerevoli esposti e dunque paralizzante l'amministrazione provinciale, già dilaniata dalla riforma di Del Rio, chiamata nel prossimo futuro a nuove ed importanti responsabilità come la gestione dei fondi del Pnrr"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni provinciali da ripetere, la Lega presenta una diffida e chiede l'annullamento: "Palese violazione durante la votazione"

ChietiToday è in caricamento