menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vignette diffamatorie contro il candidato sindaco De Cesare, Ferrara accusa: "Metodi squadristi"

Il candidato del centrosinistra esprime solidarietà all'avversario e chiede di riportare la campagna elettorale nei ranghi della correttezza e dei contenuti

Non solo gli attacchi dei consiglieri di Forza Italia, a cui il diretto interessato ha replicato annunciando adeguati provvedimenti. Contro il candidato sindaco Paolo De Cesare, negli ultimi giorni, sono spuntate anche vignette diffamatorie che, ricalcando il manifesto elettorale, offendono la reputazione del giovane imprenditore. 

Contro questo colpo basso si è immediatamente schierato il candidato del centrosinistra, Diego Ferrara, che dice: "Certi linguaggi, aggressivi e vigliacchi, meriterebbero solo di essere ignorati. Il rischio, tuttavia, di una deriva ancora più greve per toni e contenuto ci impone di censurarli in maniera pubblica e ferma".

"Quello che sta accadendo in queste ore - aggiunge - rischia di inquinare una campagna elettorale, che, invece, ognuna delle forze in campo deve volere improntata alla correttezza, alla trasparenza e al rispetto assoluto di tutti, a cominciare dalla nostra città e dai nostri cittadini che non meritano spettacoli tanto miserabili. Non posso trattenere adesso il mio sdegno per l’opera diffamatoria che Paolo De Cesare, mio competitor di centrodestra, sta subendo, in particolare sui social. Le immagini offensive, caricate di una volgarità inqualificabile e umanamente irriguardosa, che nessuno mai potrà definire satira, ci trascinano su un terreno sconosciuto alla nostra cultura e alla nostra sensibilità personale e politica: sono espressioni e metodi squadristi che mi sento di condannare senz’appello. A De Cesare rinnovo la mia solidarietà”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento