menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Udc corre per Di Stefano: "Non si cederà di un centimetro verso chi nel tempo è venuto a fare la 'spesa' a Chieti"

Il candidato sindaco del centrodestra incontra il partito e si sofferma sugli obiettivi per il rilancio della città

Udc e Di Stefano a braccetto alle amministrative teatine. Si è tenuta ieri mattina nella sede dell'Udc in piazza Trento e Trieste la riunione con il candidato sindaco del centrodestra organizzata dal candidato dell'Udc, Remo Stampone, alla presenza del segretario Andrea Buracchio e di svariati associati.

Tantissimi i temi trattati nell'incontro durato circa due ore e mezza dal candidato di centro destra, a cominciare dal ruolo che la città di Chieti deve tornare a assumere.
"Chieti ha tutte le carte in regola per essere attrattiva culturalmente, dall'università ai siti archeologici, l'anfiteatro della Civitella e la Chieti sotterranea, al teatro Marrucino – ha detto Di Stefano - sul quale in passato mi impegnai in modo forte e deciso a Roma per far arrivare fondi come Deputazione teatrale e teatro di tradizione, un gioiello che in tanti ci invidiano".

Il candidato sindaco si è soffermato anche sul rilancio della vita sociale e dell'economia cittadina, sulla necessità di un sostegno forte e concreto alle attività commerciali, sul miglioramento e potenziamento dei servizi di collegamento tra lo scalo, stazione ferroviaria, ospedale, Ateneo D'Annunzio, che necessariamente passa attraverso progetti validi, già pronti e studiati, da finanziare anche con fondi europei.

"Io abito a Chieti scalo, amo questa città, sono cresciuto in questa città, e credo fermamente che Chieti debba riacquistare forza e credibilità sotto tutti gli aspetti, perché troppo tempo si è perso. Migliorare i servizi ai cittadini,  amplificare il rapporto  scuola con  le società sportive come palestre di vita. Mostrare Chieti nel suo vestito migliore per renderla appetibile e attrarre investimenti con progetti validi e fruibili. "Con la sua nuova amministrazione non si cederà di un centimetro verso chi nel tempo è venuto a fare la "spesa" a Chieti, che purtroppo ha perso diversi apparati amministrativi”.

“Sono pronto a correre per Fabrizio – ha concluso il candidato Udc Remo Stampone - e soprattutto per la città, come ho fatto in questi anni con gli eventi estivi, riportando attrattiva e divertimento e con soltanto i contributi e  gli sponsor privati, senza pesare sulle casse comunali”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento