menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guardiagrele, il grande sconfitto Dal Pozzo: "Superate le preferenze del 2015, ma non è bastato"

"Portiamo a casa la soddisfazione di aver realizzato tanto e onestamente in questa consiliatura", commenta il sindaco uscente

"Abbiamo migliorato il risultato di 5 anni fa, ma non è stato sufficiente a vincere". È il commento a caldo del grande sconfitto di questa competizione elettorale, il sindaco uscente Simone Dal Pozzo, alla guida della lista Guardiagrele il bene in comune. 

Le 2.218 preferenze, il 40,51% del totale, non sono bastate alla riconferma: il nuovo sindaco è infatti l'esponente di centrodestra Donatello Di Prinzio.

"Ringraziamo tutti i concittadini che hanno confermato la preferenza per Guardiagrele il Bene in Comune - dice Dal Pozzo - e quelli che si sono aggiunti, permettendoci di migliorare il risultato di cinque anni fa. Ciò dimostra che una parte di Guardiagrele riconosce il grande lavoro fatto e apprezza la bontà e la visione lungimirante del nostro programma. Purtroppo, però, tutto questo non è bastato a vincere. La maggioranza dei votanti di Guardiagrele ha preferito votare a destra".

"Prendiamo atto anche del fatto che i voti di quanti sostenevano 5 anni fa Franco Caramanico - aggiunge - non sono confluiti né sulla nostra lista né sull'altra lista di centro sinistra, ma c'è stata la volontà di preferire il centro destra. Comunque portiamo a casa la soddisfazione di aver realizzato tanto e onestamente in questa consiliatura. 18 milioni di euro di investimenti, 4 progetti per le nuove scuole, 2 milioni di euro per le manutenzioni stradali, il palazzetto dello sport, una miriade di lavori pubblici, il ritorno del turismo: oggi abbiamo una Guardiagrele viva".

"Per molto tempo, forse per qualche anno, ci sarà da portare avanti il lavoro incredibile di questi anni, a meno che, come promesso, non si bloccherà tutto. Chi ha vinto si assuma la responsabilità di ogni decisione e di ogni scelta. L'augurio lo facciamo a Guardiagrele con la speranza che il seme porti frutto", è la conclusione, che non lesina una frecciata agli avversari.

I risultati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento