Elezioni comunali 2020

Ripartenza a Chieti, la proposta di Remo Stampone (Udc): “Rilanciamo il trenino della villa”

Il candidato centrista propone l’uso di un trenino elettrico a impatto zero per l'ambiente in sinergia tra sponsor privati e Comune

"Un romantico tuffo nel passato, quando a Chieti a cavallo tra gli anni settanta - ottanta, l'ex agente di polizia municipale Moresco, che aveva anche una bottega di biciclette alla Trinità, si inventò il trenino alla villa comunale, per la gioia di grandi e piccini". 

Da qui nasce la proposta del candidato consigliere dell'Udc, Remo Stampone nella lista centrista a sostegno del candidato del centrodestra Fabrizio Di Stefano alle prossime amministrative teatine.

"Il programma del 'trenino della felicità' - spiega Stampone - inizialmente prevede il suo utilizzo nei fine settimana, con partenza dalla fontana di villa Frigerj , con a due passi il Museo Archeologico, tappe alla trinità per il Museo universitario,  le Terme, il Teatro, i Tempietti e l'Anfiteatro romano, il Palazzo De Mayo, il Museo Barbella, la Cattedrale, il Teatro Marrucino, attraverso il nostro meraviglioso corso Marrucino".

L'idea di Stampone è quella di "un trenino elettrico a impatto zero per l'ambiente, realizzabile con la sinergia tra sponsor privati e le società di mobilità urbana in collaborazione con l'amministrazione comunale. In questi anni ho organizzato diversi eventi per la mia città con il principale scopo di ricreare attrattiva in un contesto cittadino oramai spento e demotivato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartenza a Chieti, la proposta di Remo Stampone (Udc): “Rilanciamo il trenino della villa”

ChietiToday è in caricamento