Mercoledì, 23 Giugno 2021
Elezioni comunali 2020

Quattro nuovi casi di Covid a Chieti, Ferrara: "Solidarietà, ma nessun allarmismo: servono cautela e fiducia"

Il candidato sindaco del centrosinistra, che è un medico di base, esprime la propria vicinanza al commerciante contagiato e ai suoi familiari

Vicinanza del candidato sindaco del centrosinistra, Diego Ferrara, ai cittadini colpiti dal Coronavirus, un commerciante e i suoi familiari, la cui positività è emersa nella giornata di ieri. Ferrara, oltre all'impegno in poltica come consigliere comunale, è un medico di famiglia con un'esperienza quasi quarantennale. 
"Tutta la mia vicinanza - dice - ai concittadini in queste ore risultati positivi al Coronavirus, come persona che immagina quale possa essere, tra timori e smarrimento, lo stato d’animo loro e dei familiari, e poi come medico, consapevole delle insidie della malattie ma anche delle possibilità reali e importanti che ci sono per affrontarla nella giusta maniera e superarla".
"I nuovi casi di positività al Covid ci stanno riportando in quello stato di incertezza preoccupante avevamo già provato mesi fa, intrisa di paura, vulnerabilità, mancanza di progettualità. A nostro favore, oggi, però, abbiamo nuovi fatti positivi, formazione e strumenti, che ci danno il coraggio per guardare avanti con una serenità maggiore. Mi riferisco alla accresciuta capacità della Asl di fare tamponi e alla celerità delle risposte, alla tempra e all’attitudine maggiore dei medici di gestire l'emergenza, data l'esperienza appena passata, alla possibilità di gestire a domicilio l'eventuale cittadino malato grazie a una organizzazione extraospedaliera già sperimentata".
Per il candidato sindaco, dunque, difficialmente si tornerà ai numeri emergenziali della scorsa primavera: "Tutta questa nostra filiera sanitaria rodata, la preparazione e l’educazione che ciascuno di noi ha affinato di fronte all’emergenza sanitaria - commenta Ferrara - mi portano a dire che come cittadini dobbiamo restare sereni e fiduciosi, nella certezza che insieme supereremo questo momento. È vero, la battaglia contro il Covid non è ancora vinta, dobbiamo esserne tutti consapevoli e in nome di questa consapevolezza rinnovare la nostra piena fiducia nei medici e nelle istituzioni sanitarie che stanno dando il massimo per la salute delle persone. Nessuno vuole creare allarmismi, non servono e sono pericolosi; non è, questo, il tempo delle strumentalizzazioni. Tutt’altro, procediamo con buon senso e prudenza rispettando le necessarie regole igieniche che da tempo abbiamo fatto nostre”, conclude il medico prestato alla politica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro nuovi casi di Covid a Chieti, Ferrara: "Solidarietà, ma nessun allarmismo: servono cautela e fiducia"

ChietiToday è in caricamento